lunedì, 19 febbraio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il caso del grillino Favia scatena il web. Casaleggio: «Nè io, nè Grillo abbiamo infiltrato persone nel Movimento»
Pubblicato il 08-09-2012


«Né io né Beppe Grillo abbiamo mai definito liste, mai indicazioni su votazioni consiliari, né infiltrato persone nel Movimento Cinque Stelle». Gianroberto Casaleggio, guru, cofondatore, editore e gestore del blog del comico genovese, si affida alla pagina web del comico genovese per rispondere prontamente al consigliere regionale di Reggio Emilia, Giovanni Favia. Quest’ultimo – in un fuori onda registrato lo scorso maggio e trasmesso giovedì dal programma de La7 Piazza Pulita – aveva contestato la mancanza di democrazia nel movimento fondato da Grillo, da settimane ormai sconquassato da illazioni, critiche e presunte verità. Mentre scorrendo il blog del movimento, come tra le risposte a Favia c’è quella di un’attivista di Roma che, difendendo i vertici del Movimento, ha dichiarato: «La democrazia? Non ci serve». E Grillo tace.


IL CASO DEL FUORIONDA DI FAVIA – «Casaleggio prende per il culo tutti, perché da noi la democrazia non esiste; Casaleggio è spietato, è vendicativo», aveva dichiarato Favia, nel fuorionda incriminato. Il consigliere regionale ha poi corretto il tiro spiegando che le sue parole non rappresentavano un attacco al movimento, bensì «un problema che abbiamo oggi e che presto dovrà risolversi».

GRILLINI DIVISI SUL WEB «Epurate Favia». «No, ora Casaleggio deve spiegare o vada via lui». Lo “sfogo” di Favia ha provocato scompiglio all’interno del M5S. Sulla Rete è in corso un acceso dibattito in cui i grillini risultano fortemente divisi. C’è chi se la prende con il “distratto” Favia, chi non ha apprezzato le poche righe di replica di Casaleggio, chi auspica un intervento di Grillo perché faccia luce sulla vicenda in nome della tanto decandata serietà e trasparenza.

LA SOLIDARIETÀ A FAVIA – «Favia ha detto la verità, anche se durante un fuorionda. I fatti da lui descritti esistono. Ora, dal Movimento 5 Stelle ripartirà ancora più rafforzata la battaglia per la democrazia interna», ha commentato Valentino Tavolazzi, consigliere comunale di Ferrara espulso per volontà dello stesso leader. L’ex grillino non è nuovo ad attacchi contro la creatura politica di Grillo. Pochi giorni fa aveva infatti dichiarato che è lo stesso Casaleggio a rappresentare «il problema del Movimento 5 Stelle». Solidarietà a Favia è stata espressa anche da  Federico Pizzarotti, sindaco grillino di Parma, che ha affermato: «Le cose si risolvono sempre con il dialogo», e che auspica un congresso del movimento, necessario «in vista delle elezioni politiche nazionali».

Silvia Sequi

Angela Merkel Angelino Alfano bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento