giovedì, 23 ottobre 2014
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Home
Opinioni e commenti
 
Spagna, video hard di una consigliera comunale va in rete. Lei: “E’ partito dagli uffici del sindaco”
Pubblicato il 07-09-2012


Olvido Hormigos, consigliera comunale del Partito Socialista nel comune di Los Yébenes provincia di Toledo, lunedì si era presentata negli uffici del proprio comune l’intenzione di dimettersi a causa della valanga di illazioni e di forti pressioni insopportabili per la sua famiglia a seguito della diffusione di un video hard. In seguito però è ritornata sui suoi passi. “Ho deciso che non mi dimetterò – ha dichiarato davanti ai media spagnoli la consigliera, sposata con due figli e dal 2011 impegnata in politica - Ci sono cose peggiori in politica e quello che ho fatto non è un delitto. E a chi ho fatto del male, se non a me stessa?”. Il video erotico o “autoerotico”, come si ascolta con malizia nei commentatori spagnoli, secondo la Hormigos “ha iniziato a girare nella rete lo scorso 8 agosto, ma solo attraverso l’applicazione di messaggeria WhatsApp. Nel giro di due ore era già sui telefonini e tablet del paese e dei comuni limitrofi”.


La consigliera non riesce a capire come sia stato reso pubblico, ma una certezza la consigliera ce l’ha, è che la diffusione sia iniziata dall’alcaldia (gli uffici del sindaco) di Los Yébenes, comune amministrato dal Partido Popular. “Come sono a conoscenza di questo dettaglio? – spiega – Lo so perché, coincidenze della vita, quel messaggio, con data 13 agosto, arrivò due giorni fa a un’amica”. Hormigos crede che il sindaco, Pedro Acevedo, “dovrebbe almeno dare qualche spiegazione”, come ha dichiarato all’agenzia spagnola Efe, la prima a dare la notizia che in pochissime ore ha inondato il web. Su twitter si è schierata in difesa la direzione nazionale dei socialisti, Elena Valenciano che, cavalcando l’onda degli hashtag (le parole chiave per la diffusione delle notizie), ha fatto sapere che il Partito è vicino alla consigliera, con un: “Non dimetterti per questo, non ci provare #YoapoyoaOlvidoHormigos”.

Non solo il Psoe ma anche deputati degli altri schieramenti all’opposizione del Pp si sono fatti sentire, come se si volesse utilizzare gli hashtag #yoTambienMeMasturbo o #OlvidoNoDimitas, legati al video erotico, come un ulteriore mezzo per contrastare la politica dei conservatori. Cosa ne pensano gli abitanti del paesello in provincia di Toledo? “La consigliera con il suo corpo può fare quello che vuole, è una ragazza intelligente e capace”, questo è il ritornello un po’ troppo stantio che si ripete da quelle parti. Più o meno tutti dalla parte della consigliera: #TodosConOlvido, è il motto ripetitivo che si sussegue ormai su twitter. E chissà che il caldo delle temperature spagnole non continui a rimanere così alto anche grazie al bollente video della bella consigliera.

Sara Pasquot




Commenti all'articolo
  1. insomma se lei ha fatto del sesso saranno poi cose sue, piuttosto chi ha messo in rete questo video lo ha fatto con propositi di denigrare la consigliera comunale, per cui hanno violato la sua vita privata a scopi illeciti, queste o questa persona è da condannare, non la consigliera comunale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + nove =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>