mercoledì, 15 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Anticorruzione, via libera al ddl in Senato. Monti: «Legge che serve anche alla crescita»
Pubblicato il 18-10-2012


«Il provvedimento può essere migliorato ma non deve perdere le sue caratteristiche originarie». Questo il commento del ministro Giustizia Paola Severino all’approvazione, in Senato, del ddl anticorruzione. Il provvedimento è passato con 228 sì e 33 no. La legge aveva seguito un iter lungo e complesso per ostruzionismo del Pdl su numerosi punti del provvedimento. Fa eco alla Severino il ministro degli Interni Annamaria Cancellieri che ha detto che «Siamo in dirittura d’arrivo, credo che ormai la strada sia in discesa. Credo che il governo abbia fatto un lavoro molto buono e comunque non mi aspetto brutte sorprese nel ritorno alla Camera del provvedimento». La Cancellieri ha aggiunto che l’approvazione «è un segnale importante che si dà all’Europa e al mondo».

MONTI, LEGGE CHE SERVE ANCHE ALLA CRESCITA – Il premier Mario Monti, parlando all’assemblea dell’Anci a Bologna: “Per l’Italia ci metto la faccia. Ma siamo in dirittura d’arrivo. Io non posso non ritenere che anche una legge seria contro la corruzione sia fondamentale per attrarre gli investimenti e per sbloccare anche per quella via la crescita del Paese”.

IL PROCURATORE GRASSO, PASSO IMPORTANTE, MA ANCORA STRADA DA FARE –  «È un grande successo del governo che è riuscito a trovare la quadratura del cerchio da un punto di vista politico, perché tante forze politiche non volevano nemmeno questa soluzione. Con tutte le riserve, come strumento per distruggere completamente la corruzione, bisogna fare ancora un po’ di strada». Così il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso ha commentato il decreto anticorruzione varato dal governo, a margine di una conferenza all’Università Cattolica.

LA UE SALUTA CON FAVORE IL DDL – La Commissione europea accoglie con favore «l’adozione da parte del Senato del disegno di legge anticorruzione da lungo atteso». La reazione arriva in un messaggio scritto da parte del portavoce del commissario agli Affari economici e monetari, Olli Rehn. «Attendiamo adesso con ansia una rapida adozione finale da parte della Camera», afferma Simon O’Connor, secondo cui «le misure contenute nel ddl, se propriamente attuate, potrebbero contribuire attivamente a migliorare il clima per le imprese in Italia, in linea con le raccomandazioni del Consiglio del 6 luglio scorso». Il portavoce di Rehn fa sapere quindi che la Commissione «esaminerà attentamente il contenuto del provvedimento e gli emendamenti introdotti durante il processo parlamentare».

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

@robbocap

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento