martedì, 18 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Auto: il mercato peggiore da 28 anni. La Fiat crolla ma non investe
Pubblicato il 02-10-2012


Il mercato dell’auto continua la sua congiuntura negativa. Lo sapevano gli investitori internazionali che stanno guardando oltreoceano, le famiglie che non comprano più auto e Marchionne che giorni addietro usò proprio questa come giustificazione dei mancati investimenti in Italia nel tanto atteso incontro col premier Monti. Fatto sta che la Fiat ha quasi del tutto gettato la spugna in fatto di progettazione di nuovi modelli per “mordere la crisi”. A conti fatti sarà la crisi che morderà gli italiani costretti a riscoprire bici e metrò.

L’AUTO NON TIRA PU’ – Intanto i dati non mentono. Dopo le flessioni nelle vendite di agosto (-20,2%) e di luglio (-21,5%) nel mese di settembre la contrazione si è attestata al 25,7%, pari a 110 mila automobili in meno rispetto all’analogo mese dell’anno scorso. Per il gruppo Fiat è stato un settembre nero: la pesante riduzione delle vendite è stata pari al 24,26%, l’immatricolazione ha registrato 33.055 unità, contro le 43.594 nell’analogo mese del 2011. Queste le statistiche e i dati resi noti dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Ma se le vendite calano a picco, la quota di mercato del gruppo è salita al 30,26%, dal 29,65%. In una nota, il Lingotto ha reso noto che: «Si tratta del peggiore risultato del mercato italiano, nel mese di settembre, registrato dal 1984, quando le immatricolazioni furono 107 mila». Nei nove mesi le vendite del gruppo sono giù del 20,62% a 323.951 con una quota al 29,7%.

NESSUN MARCHIO FIAT RISPARMIATO DALLA CRISI – La drastica riduzione delle vendite ha colpito tutti i marchi del Gruppo Fiat: Chrsyler-Jeep-Dodge ha subìto una riduzione di più della metà, passando da 969 a 400; Alfa Romeo è passata da 4.174 nuove vetture vendute nel settembre 2011 a 3.190 automobili dello scorso mese; Fiat è passata da 31.129 immatricolazioni nel 2011 a 23.993 del mese scorso; Lancia ha registrato una riduzione delle auto vendute da 7.324 a 5.449 nuove auto.

LE PICCOLE FATTE SALVE – Le vetture più vendute nel mese di settembre sono ancora una volta i modelli Fiat. Al primo posto come vettura più venduta nel nostro Paese troviamo la Panda, con oltre 9.100 immatricolazioni. La seconda vettura è il modello Punto, mentre al terzo posto si colloca la 500, con 3.500 esemplari venduti.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento