mercoledì, 22 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Halloween: Psycho, Shining e Rosemary’s Baby i migliori film da “urlo”
Pubblicato il 30-10-2012


La notte del 31 ottobre, sarà la più “paurosa” dell’anno: è Halloween, con le sue zucche magiche, gli scheletri e le streghe a caccia di caramelle o scherzetti. Per rimanere in tema e adeguarsi al clima horror, importato dagli Stati Uniti, arriva anche la lista dei 25 film che fanno urlare di paura. Accantonati Dracula, Frankenstein, La Mummia, L’Uomo Lupo ed Edgar Alla Poe, “troppo antichi” e amati per spaventare davvero, sul podio della ‘Scream list’ (la lista da urlo) si piazzano Psycho, Shining e Rosemary’s Baby.

SUL PODIO – Il gradino più alto va al capolavoro di Alfred Hitchcock, datato 1960, che, oltre all’omicidio forse piu’ celebre e conosciuto della storia del cinema, quello nella doccia, contiene altre due scene da salto sulla sedia: l’assassinio sulle scale e l’incontro con la ‘signora’ Bates. La seconda posizione va a Shining (1980) di Stanley Kubrick che in questo film ha distillato dal romanzo di Stephen King l’essenza stessa della paura: le tremende visioni del piccolo Danny, la progressiva follia di Jack Nicolson, i lunghi corridoi dell’Overlook Hotel e la camera 237. Terzo gradino per Rosemary’s Baby (1968) di Roman Polanski che, con il pretesto di raccontare l’orrore del satanismo dietro la normalita’, tramuta la gravidanza in un’allucinante degenerazione psicofisica.

DARIO ARGENTO SOLO AL 9° POSTO – Al quarto posto L’Esorcista (1978) di William Friedkin, seguito da Halloween: la notte delle streghe (1978), il talento horror di John Carpenter. Nella classifica, tra gli altri, anche Alien di Ridley Scott (6/o posto), Il Silenzio degli innocenti di Jonathan Demme (7/o), Nightmare dal profondo della notte di Wes Craven (8/o). In nona posizione troviamo un film italiano: Profondo Rosso di Dario Argento, seguito da Lo Squalo di John Williams (10/o). Chiudono la ‘Scream List’ The Others di Alejandro Amenabar (23/o), Saw – L’enigmista di James Wan (24/o) e Paranormal Activity di Oren Peli (25/o).

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento