lunedì, 22 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Maltempo in arrivo, evacuate centinaia di persone a Genova
Pubblicato il 26-10-2012


Centosessanta persone evacuate. E scuole chiuse nella zona più a rischio. Questo, per ora, il numero delle misure precauzionali adottate a Genova in seguito all’allerta 1, diramata dall’Arpal, Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente Ligure. A Genova non c’è nessuno rischio al momento, non sono infatti segnalate criticità di rilievo. La causa del maltempo che sta per abbattersi in tutta Italia è una perturbazione atlantica che porterà nuvole, temporali e freddo. Le regioni più colpite dalla pioggia, oltre alla Liguria, saranno quelle lungo tutto il settore alpino e prealpino, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lazio e Campania.

GENOVA: ARPAL, ALLERTA FINO A DOMANI SERA – L’Arpal ha prorogato l’allerta 1 fino alle 20 di domani. Le aree interessate dall’allarme maltempo sono quelle del Genovese e dello Spezzino, con i relativi entroterra. Il servizio di Protezione civile della Regione Liguria esorta tutti i cittadini a prestare particolare attenzione anche ai corsi d’acqua principali, oltre ai minori, vista la durata dell’allerta. Inoltre, viene consigliato di visitare i siti web della Protezione civile regionale e del centro funzionale meteo idrologico della Regione Liguria al fine di tenersi aggiornati. Per l’intera giornata di oggi e fino alla notte successiva son previsti temporali forti, anche organizzati e stazionari su tutta la regione. Per domani, fino al mattino ancora piogge e possibili temporali su centro e levante. Parziale e graduale attenuazione dei fenomeni sono previste dal pomeriggio, con schiarite su centro e ponente.

TEMPORALI FORTI ANCHE A ROMA – Anche sulla Capitale è previsto l’arrivo del maltempo nel pomeriggio-sera di oggi e durante gran parte della giornata di domani. La Protezione civile del Campidoglio, che ha messo in preallerta le proprie strutture operative, in una nota ricorda che, nel corso di temporali di forte intensità è necessario adottare alcuni comportamenti di autotutela. Ad esempio “limitare gli spostamenti a quanto di effettiva necessità, ponendo al sicuro i propri veicoli in zone non raggiungibili da eventuali allagamenti, anche per agevolare gli interventi di soccorso”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento