mercoledì, 15 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Stones, l’ex moglie del chitarrista Ronnie Wood si vendica e mette all’asta i ricordi di famiglia
Pubblicato il 29-10-2012


La star ti lascia dopo anni di matrimonio, magari per una ragazza che potrebbe essere tua figlia? Bene. Gli avvocati avranno il loro bel daffare. Se pero’ l’assegno di mantenimento a molteplici zeri non basta a lenire il rancore, c’e’ sempre la possibilita’ di racimolare i ricordi di una vita (sopratutto i suoi) e metterli all’asta all’incanto. E’ l’originale forma di vendetta escogitata dall’ex moglie di Ronnie Wood, il chitarrista dei Rolling Stones che anni fa perse la testa per una cameriera russa di 20 anni (storia poi naufragata in fretta e furia). Cosi’, a un anno dal divorzio, la 57enne Jo ha racimolato tutti gli effetti personali che Ronnie ha lasciato nella loro ex dimora coniugale del Surrey, Inghilterra, e li ha affidati alle ‘cure’ della casa d’asta di Los Angeles Julien’s Auctions. Mentre i Rolling Stones festeggiavano i loro 50 anni di anniversario con un ‘romantico’ concerto a sorpresa a Parigi, a Beverly Hills venivano battuti pezzi unici come la Fender Stratocaster del 1955 e il pianoforte di casa Steingraeber&Sohne. ‘Ci hanno suonato tutti, da Mick Jagger a Keith Richard’, spiegava gentilmente una nota scritta dalla stessa Jo.

ALL’ASTA UNA COLLEZIONE STRAMBA – In tutto i lotti hanno raccolto una valutazione totale di circa 400mila sterline e rappresentano una ‘collezione’ davvero eclettica. Nel calderone c’e’ finito di tutto, compreso il letto nuziale della coppia e il cavallo a dondolo di legno dipinto con cui giocavano da piccoli i figli Leah e Tyrone. Per Ronnie Wood e’ stato un vero e proprio ‘shock’. ‘L’asta e’ stata presentata come un’iniziativa congiunta ma non e’ così’, ha detto al Sunday Telegraph il portavoce della star. “Molti dei lotti fanno chiaramente parte dei suoi effetti personali e non rientrano negli accordi del divorzio”. Esempio. “I vestiti di scena sono di proprieta’ dei Rolling Stones e Jo non ha nessun diritto di venderli”.

LA REPLICA PICCATA DELLA MOGLIE – L’ex moglie del chitarrista non ha però fatto una piega. “Jo ha tenuto tutto in magazzino per tre anni ma ora il tempo è finito”, ha precisato l’assistente dell’ex modella. “Ronnie ne era al corrente”. Come dire, se mister genio e sregolatezza e’ troppo impegnato per venire a raccogliere le sue carabattole che almeno non si lamenti quando finiscono nei sacchi neri. Se poi le mutande e i dischi vecchi di un Rolling Stones piu’ che al netturbino si danno alla casa d’aste e’ un altro paio di maniche. Jo ha fatto sapere che parte dei proventi della vendita verranno devoluti in beneficienza (alla MusicCares, onlus che si occupa di musicisti decaduti). Il resto andra’ ai suoi figli.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento