martedì, 21 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Successo dei Btp, cala lo spread. Piazza affari in rialzo
Pubblicato il 18-10-2012


«Un grande successo». Così Mps e Unicredit definiscono l’operazione “Btp Italia”, giunta alla terza seduta di negoziazione del titolo. La seduta che ha spinto il Mot, il mercato su cui vengono trattati i titoli, si concluderà domani e ha registrato il record assoluto sia di contratti siglati in una singola seduta (88.613) che di controvalore negoziato (7.405.808.000 euro), e sta battendo le due precedenti edizioni, di marzo e giugno, in cui erano stati raccolti ordini, rispettivamente, per 7,29 miliardi e 1,74 miliardi di euro. Il premio di rendimento dei Btp decennali rispetto ai bund tedeschi chiude sui minimi di oggi, a 313 punti base, in netto calo da 340 di ieri. Il rendimento dei titoli italiani è al 4,77%. Lo spread dei Bonos chiude a 383 punti base con un rendimento dei titoli spagnoli al 5,47%.

INTERVENTO DEGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI – Secondo fonti della Borsa italiana, il successo sarebbe dovuto al fatto che oggi, sul titolo, si sono mossi anche gli investitori istituzionali. Accanto ai piccoli risparmiatori che comprano tagli nell’ordine delle migliaia di euro, si sono infatti viste anche richieste più consistenti di trenta, cinquanta, ottanta milioni di euro. Lo dimostra anche il numero di contratti, cresciuto dai circa 41 mila di ieri ai circa 45 mila di oggi, con un raddoppio però del controvalore scambiato. Il tuffo dello spread, ai minimi da aprile per quanto riguarda il Btp, ha reso infatti conveniente il titolo, che offre un rendimento maggiore (2,55% minimo) rispetto alla corrispondente scadenza che viene negoziata sul secondario (circa il 2,43%). «Non mi aspettavo un boom come questo», ha detto il direttore generale del Dipartimento del debito pubblico del Tesoro, Maria Cannata. Riferendosi alle prospettive di una diminuzione delle tensioni sul mercato obbligazionario europeo, Cannata ha anche affermato: «Siamo sicuramente più tranquilli, perché la comunicazione della Bce di inizio settembre ha rassicurato moltissimo gli investitori, anche internazionali».

PIAZZA AFFARI VOLA – E, sulla scia del successo dell’operazione Btp Italia, vola la Borsa. Nuova seduta in rialzo per Piazza Affari, in una giornata che ha visto lo spread tra Btp e Bund portarsi ai minimi da aprile. Il Ftse Mib ha così chiuso in rialzo dell’1,56% a 16.233 punti e il Ftse All Share dell’1,49% a 17.139 punti. Sul paniere principale, balzo di A2a. Bene anche il comparto bancario, Fiat e Autogrill. In calo Impregilo. Buono l’esito dell’asta dei titoli di Stato tedeschi e il dato relativo al mercato edilizio degli Stati Uniti.

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

@robbocap

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento