lunedì, 18 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Triennale di Milano: ferrovie, strade e aeroporti al centro della mostra “L’architettura nel Mondo”
Pubblicato il 08-10-2012


Strade, ferrovie e aeroporti. Sono questi i protagonisti della mostra “L’architettura nel Mondo. Infrastrutture, mobilità nuovi paesaggi”, allestita alla Triennale di Milano fino al prossimo 10 febbraio. L’esposizione già nel titolo fa riferimento a tutte quelle opere che concorrono a dare forma al mondo e ne consentono il funzionamento. La mostra, che si compone di quattro sezioni, ha lo scopo di esortare a una riflessione sul valore aggiunto della qualità architettonica, della multifunzionalità e dell’ecocompatibilità al fine di favorire un miglioramento ambientale, sociale ed estetico dei territori o delle città.

LE QUATTRO SEZIONI DELLA MOSTRA – Il percorso espositivo si articola in quattro sezioni: la prima è quella storica che si concentra sul secolo scorso e che espone alcune opere note come i disegni di “Le Corbusier” per Algeri o Chandigarh (la “città d’argento dell’India settentrionale), quelli di Saarinen per la stazione di Helsinki o di Poelzig per la diga di Klingenberg. Sono presenti inoltre ache altri progetti di interesse sociale o ambientale, quali la metropolitana di Mosca, il lungofiume di Lubiana di Jože Plecnik e l’autostrada del Ticino di Rino Tami. Una sezione apposita è dedicata all’ingegneria italiana degli anni Cinquanta e Settanta.

LE REALIZZAZIONI ALL’ESTERO – Nelle restanti tre sezioni l’attenzione è rivolta su ciò che è stato prodotto nel nostro Paese, sulle realizzazioni all’estero e sulla progettazione su scala globale. Nella parte che riguarda le realizzazioni realizzate al di fuori del nostro Paese, lo scopo è quello di presentare un catalogo aggiornato di opere, suddivise per temi, alcune delle quali possono costituire un modello per chi come l’Italia deve recuperare un ritardo accumulato nel corso degli ultimi anni.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento