lunedì, 21 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Vip e politici sulle tracce di un sigaro che non conosce crisi
Pubblicato il 19-10-2012


Rappresentanti e personaggi del mondo istituzionale, imprenditoriale, politico e culturale italiano si sono incontrati, il 4 ottobre, al MAXXI di Roma, uniti dalla comune passione per il sigaro Toscano e per la mondanità. L’occasione è stata l’evento per celebrare i luoghi e i personaggi della filiera del tabacco “tricolore”, nicchia di eccellenza del mondo agricolo del nostro Paese. Il tabacco non conosce crisi e nel gruppo Maccaferri, che dal 2006 ha riportato in Italia la proprietà del sigaro Toscano con l’impegno di presentare nel mondo le capacità uniche del Made in Italy,  si preparano a festeggiare i 100 milioni di euro di fatturato.

UN MERCATO CHE NON CONOSCE CRISI – All’estero, c’è un trend di crescita del 20% negli oltre 30 paesi raggiunti, passando dai 4,5 milioni di sigari venduti fuori dall’Italia nel 2006, agli oltre 10 milioni nel 2011. Una produzione di oltre 160 milioni di sigari (di cui 3 milioni fatti a mano). Protagonisti della serata i cinque territori dove viene coltivato il tabacco da cui nasce il sigaro Toscano, presentati in anteprima da Gaetano Maccaferri, presidente dell’omonimo gruppo industriale e vicepresidente nazionale di Confindustria. La serata si è aperta con un aperitivo all’aperto e assaggi dei prodotti tipici dei cinque territori: Veneto, Valdichiana, Valtiberina, Lazio, Campania. Gli ospiti hanno potuto ammirare dal vivo il lavoro di una sigaraia, la cui maestria nel realizzare con pochi gesti i sigari “stortignaccoli” ha affascinato tanti fra i presenti, da Pierferidinando Casini a Gianni Letta, da Annamaria Bernini a Gianni Minoli. Tra gli ospiti l’ex premier Romano Prodi, che ha apprezzato i numerosi sigari accompagnati da altrettanti bicchieri di liquore nocino, Barbara Palombelli e Francesco Rutelli, Stefania Sandrelli e Giovanni Soldati.

DA SERVILLO A SOLDATI – Prima di cena tutti gli ospiti si sono accomodati in una delle sale del museo e in un’atmosfera attenta e divertita si sono fatti trasportare per oltre quaranta minuti dalla voce inconfondibile dell’attore Toni Servillo in un suggestivo viaggio fra i luoghi, i personaggi e le storie del sigaro Toscano. Servillo ha interpretato tre letture, alternando toni poetici e momenti di ilarità, con una conclusione affidata alla scrittura di Mario Soldati, celebre autore che ha avuto nel Toscano un compagno di vita e un’originale fonte di ispirazione. «Il sigaro Toscano – ha detto l’attore campano in questi giorni protagonista nelle sale con due pellicole “Bella addormentata” di Marco Bellocchio e “E’ stato il figlio” di Daniele Ciprì – raffigura un’immagine tra le più semplici e allo stesso tempo tra le più efficaci di un prodotto tipicamente italiano. Un compagno che ha spesso affiancato le personalità più autorevoli della nostra cultura e delle arti, Carlo Levi, Pietro Mascagni, Giacomo Puccini e Pietro Germi. Un oggetto tenuto tra le mani e creato con le mani stesse, che proviene direttamente dalla natura e dalla terra».

GLI APPASSIONATI VIP DEL SIGARO TOSCANO – Tra i vip attenti alla mondanità, gli onorevoli Rocco Crimi, Giustina Destro, Mario Valducci, il senatore Paolo Scarpa Bonazza Buora, gli assessori capitolini Davide Bordoni e Marco Corsini, i consiglieri Rai Rodolfo De Laurentis e Luisa Todini, gli imprenditori e manager, Paolo Bulgari, Innocenzo Cipolletta, il presidente della Banca Nazionale del Lavoro Luigi Abete, l’ad di Simest Massimo D’Aiuto, Carlo Fuortes, i produttori cinematografici Paola Lucisano e Giampaolo Letta, Eduardo Montefusco di RDS, il presidente dei Giovani Industriali Jacopo Morelli, il vice presidente Unicredit, l’amministratore delegato di Lottomatica Marco Sala, e di Philps Morris Italia Eugenio Sidoli, il presidente Almaviva Alberto Tripi, il Questore di Roma Fulvio Della Rocca, il direttore generale della Luiss Pierluigi Celli, Achille Bonito Oliva, il professor Gianni la Bella della Comunità di Sant’Egidio, la direttrice generale di Confindustria, Marcella Panucci, il presidente di Confagricoltura Mario Guidi, il vice ministro serbo Milan Bastinac e l’ambasciatrice Ana Hrustanovic, il Prefetto Bruno Frattasi, l’ambasciatore Armando Varricchio, il presidente della Quadriennale di Roma, Jas Gawronsky e numerosi giornalisti.

Gianluca Cerasola

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Buongiorno il tema del fumo lento ci è caro e i luoghi dove poterlo praticare sono cosa rara, pertanto ci permettiamo di comunicarvi che da qualche giorno è uscita la nuova GUIDA delle Cigar Room d’italia. Stiamo facendo una piccola campagna di promozione, si può acquistare direttamente dalla pagina web http://www.cigarroom.it/

    Vi invitiamo anche a consultare la pagina FACEBOOK – Guida alle Cigar Room d’Italia

    Vi saluto e vi faccio i complimenti per il vostro BLOG.

    Staff Cigar Room Italia

Lascia un commento