Socialismo in un mondo globale. Cefisi (Psi): «Una lingua viva che parla di presente e futuro»

In un momento in cui la crisi economica pone drammaticamente al centro del dibattito lo strapotere del mondo finanziario, la disgregazione dei valori e dello stato sociale, il ruolo del socialismo e il suo profondo significato in termini di visione politica e di valori acquista una rinnovata centralità. Questo il filo rosso del convegno “Il socialismo nel mondo globale” organizzato, a Roma, dalla Fondazione Socialismo e la Fondazione Gramsci con il contributo della Federazione per gli Studi progressisti europei. Nell’ambito delle celebrazioni per i 120 anni della fondazione del Partito socialista italiano si è discusso della deriva del “totalitarismo liberista” che si è affermato grazie ad un pensiero unico che ha voluto imporre il mercato come unico spazio di gestione dei rapporti umani. Un’idea che, oggi, presenta il conto aprendo al strada alla decadenza. A questo la società non ha saputo ancora rispondere in forma organica, stretta tra le necessità e la crisi economica che spinge verso la disgregazione. Per questo, proprio per la necessità di ritrovare una guida, un “ordine” in grado di portarci fuori dal pantano Luca Cefisi, membro della segreteria nazionale del Partito Socialista e della presidenza del Partito del Socialismo Europeo, ha ricordato all’Avanti! che «il socialismo è una lingua viva che non parla solo di passato, ma soprattutto di presente e futuro». Continua a leggere

Momix Remix, al Teatro Olimpico lo spettacolo del coreografo illusionista Pendleton

Una straordinaria sintesi di teatro visuale. Si puó descrivere cosí il nuovo spettacolo del coreografo e danzatore americano Moses Pendleton, che riporta i suoi Momix a Roma con una rappresentazione creata appositamente per il 30^ anniversario della compagnia, in scena fino al 2 dicembre al Teatro Olimpico della Capitale. MOMIX reMIX riporta in scena alcuni dei più celebri brani della compagnia dei ballerini acrobati: tra questi gli eclettici quadri organici di Botanica, in cui prende vita la natura che Pendleton ama e osserva nella sua campagna del Vermont dov’è nato e cresciuto, oltre all’illusionismo metafisico di Sun Flower Moon in cui braccia fluorescenti che sembrano sospese nel nulla, come in uno sfondo lunare, si intrecciano e si sciolgono fino a creare mirabolanti figure in movimento. Continua a leggere

“Una pietra sul passato”, un viaggio-racconto per narrare la storia di un angolo perduto d’Italia

È un racconto, un viaggio. Da Erodoto e Ibn Battuta in poi, il viaggio è il racconto, linfa vitale che nutre la narrazione. Il libro di Carlo Ruggiero e del fotografo Matteo Di Giovanni, “Una pietra sul passato”, è questo, viaggio e racconto. Un libro che ti porta per mano nel percorrere le strade di un paesino, il piccolo borgo di Coreno Ausonio, perso nella provincia di Frosinone, al confine tra Lazio e Campania. Un paese ruvido, fatto dalle sue pietre antiche come amano descriverle gli autori del libro, Carlo Ruggiero e Matteo Di Giovanni, intervistati dall’Avanti!. Un borgo che conserva delle cave di pietra che Ruggiero e Di Giovanni hanno attraversato passeggiando per quelle strade impregnate di passato. Gli autori hanno seguito quattro itinerari che ci parlano di una storia lunga sessant’anni, specchio della realtà e del mutamento culturale, morfologico, antropologico e sociale dell’Italia che incontra e si scontra con la modernità e con il mito della ricchezza. Caratteristica di Coreno Ausonio sono le cave di pietra, che delineano il paesaggio e ne modellano l’identità: la prima di quelle cave fu il frutto del lavoro, nel dopoguerra, di uno scalpellino abruzzese. Da allora, una dopo l’altra quelle cave si trasformarono in una sorta di icona che testimonia il passaggio del progresso attraverso le strade pietrose di Coreno Ausonio. Continua a leggere

Disoccupazione record in Italia. I senza lavoro sono quasi 2,9 milioni

Arriva come una doccia fredda la notizia drammatica sui nuovi tassi record di disoccupazione nel mese di ottobre: 2 milioni e 870 mila. Questa l’allarmante cifra diffusa dall’Istat. L’aumento è di 0,3 punti percentuali rispetto a settembre e di 2,3 punti nei dodici mesi. Si tratta del dato più alto dal terzo trimestre del 2004. Secondo l’analisi dell’Istat, la crescita della disoccupazione riguarda sia la componente maschile sia quella femminile. Continua a leggere

Siderurgia francese: lo Stato interviene a difesa dei lavoratori

Mentre in Italia si cerca una soluzione per il caso Ilva che sia capace di coniugare i diritti dei lavoratori e le esigenze produttive dell’azienda con la tutela dell’ambiente e la salute della cittadinanza tarantina, anche in Francia si gioca un’importante partita sull’acciaio. Parliamo dell’impianto siderurgico della Mittal Arcelor di Florange, in Lorena. L’impianto è articolato su due aree: una sezione a caldo, dove lavorano 630 dipendenti, ed una sezione a freddo, che impiega 2.500 dipendenti. Il proprietario indiano, Lakhsmi Mittal, ha deciso di chiudere la non più redditizia sezione a caldo, mantenendo il controllo della sezione a freddo, ancora profittevole e ritenuta essenziale per la filiera produttiva europea della Mittal Arcelor. Continua a leggere

Il Psoe segna il passo dopo i risultati catalani

Il capitolo elezioni catalane viene archiviato come una sconfitta collettiva. Non ha stravinto, come annunciato, il partito indipendentista della sinistra ERC di Oriol Junqueras e non c’è stata la debacle prevista per il PSOE del segretario Alfredo Perez Rubalcaba, che in Catalogna è il PSC di Pere Navarro. Insomma, per i socialisti spagnoli si apre una pausa di riflessione, l’ennesima. E sì, perché il PSOE nazionale, e tutte le sue declinazioni regionali, stanno attraversando uno dei momenti più delicati della storia democratica spagnola. I risultati catalani confermano la difficoltà dell’attuale leadership e un potere istituzionale ridotto ai minimi storici, che si sommano a una successione di sconfitte elettorali nell’anno che avrebbe dovuto rappresentare l’inizio, secondo lo slogan scelto per il 38° congresso, della “Respuesta Socialista” alla crisi. Continua a leggere

Barroso presenta il piano della Commissione per l’Unione Europea

Il presidente Barroso ha illustrato a Bruxelles il piano adottato dalla Commissione Europea sulle prossime fasi dell’Unione Economica e Monetaria europea. Il piano rappresenta il contributo della Commissione alla relazione congiunta dei “quattro presidenti” – Consiglio Europeo, Eurogruppo, Commissione e BCE – che sarà presentata e discussa nella seduta del Consiglio Europeo il prossimo 13 dicembre. Il piano Barroso delinea il percorso verso una UEM autentica ed approfondita, che comprende misure progressive da prendere nel breve, medio e lungo termine. Alcune di esse potranno essere attuate sulla base dei vigenti trattati europei, mentre altre richiederanno la loro modifica. Secondo Barroso, sarà comunque fondamentale bilanciare in ogni fase del cammino la maggiore responsabilità e disciplina economica richiesta ai vari Stati membri con più solidarietà e supporto finanziario. Continua a leggere

Si allarga la casa del Psi. Caradonna futuro candidato al Comune di Roma

Il Psi, simbolo del socialismo in Italia, cresce. Nuove adesioni per un progetto nuovo, un progetto fatto di responsabilità e riformismo capace di dare risposte al passo con i tempi, nel segno della tradizione. È questo il senso dell’adesione al Psi del presidente del 5° municipio, Ivano Caradonna, annunciata ieri a Roma all’hotel Nazionale. La scelta di Caradonna, come lui stesso dichiara all’Avanti!, si inserisce in un percorso politico che sposa il riformismo socialista dopo un percorso nato tra le fila della corrente migliorista del Pci, e che trova nel Psi di Riccardo Nencini l’unico interlocutore sullo scenario politico attuale in grado di interpretare quella passione che riavvicini i cittadini al senso civico e alla partecipazione nella gestione della Cosa pubblica. Un socialismo legato al concetto stesso di polis che, le scelleratezze delle giunte Alemanno e Polverini, hanno cercato di destrutturare nel contesto della città di Roma. Nella casa del partito socialista sono entrati a far parte nuove personalità di rilievo, che spaziano dalla società civile alla politica attiva, e che saranno candidati alla Regione Lazio, tra cui: Luigi Scardaone, Oscar Tortosa, Daniele Fichera e Alvaro Balloni. Continua a leggere

Primarie Pd, ancora polemiche. Psi e Bersani unanimi sul rispetto delle regole

Sarà un ballottaggio carico di polemiche e malumori quello di domenica prossima. Ieri a far scoppiare attacchi e critiche è stata la pubblicazione, su tre quotidiani nazionali, di réclame a pagamento che invitano alla registrazione all’albo degli elettori per la scelta del loro candidato. I rappresentanti nazionali dei quattro candidati, Pier Luigi Bersani, Bruno Tabacci, Laura Puppato e Nichi Vendola hanno presentato un esposto al collegio dei Garanti per la palese violazione del codice di comportamento e dei principi regolamentari per la pubblicità a pagamento da parte del sindaco di Firenze, nonchè concorrente al ballottaggio, Matteo Renzi. Le reazioni non si sono fatte attendere. All’unanimità, sia il partito socialista italiano che il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani hanno invitato a rispettare le regole della competizione. Continua a leggere

Il governo tradisce l’Europa sui diritti umani

La Corte di Strasburgo si è espressa chiaramente e all’unanimità: la Legge 40 sulla fecondazione assistita è lesiva dei diritti umani, dei diritti della vita privata e famigliare. E’ preoccupante che il governo, dopo il blitz che ha alleggerito l’Imu per gli immobili della Chiesa – che non dovrebbe godere di esenzioni per ragioni di equità e responsabilità – tradisca ancora una volta l’Europa, presentando l’ultimo giorno, e in maniera opaca, il ricorso alla Corte europea sulla procreazione assistita. Continua a leggere