lunedì, 18 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

‘Lo Hobbit’, l’attesa è finita: arriva il primo capitolo della trilogia di Tolkien
Pubblicato il 27-11-2012


E’ il film piu’ atteso dell’anno, inseguito sin dal 1995 da un allora sconosciuto Peter Jackson, accarezzato anche durante la realizzazione della trilogia del Signore degli anelli e ora dopo ritardi, scioperi, problemi legali e ultime in ordine di tempo anche una campagna contro dell’associazione animalista Peta e la richiesta di ritiro dal mercato del videogioco d’azzardo omonimo, il 13 dicembre distribuito da Warner Bros arriva nelle sale di tutto il mondo Lo Hobbit dal romanzo di John Ronald Reuel Tolkien. Viaggio inaspettato e’ il titolo del primo film di quella che e’ diventata, strada facendo, a luglio un’altra trilogia, tanto era il materiale girato, tanto era l’investimento economico nella produzione in Nuova Zelanda e tanto era il complesso dell’opera: The Desolation of Smaug uscira’ nel dicembre 2013 e There and Back Again nell’estate 2014 a conclusione.

JACKSON DI NUOVO DIETRO LA MACCHINA DA PRESA – Jackson, neozelandese, nato nel ’61, produttore, regista, sceneggiatore ha legato tanti anni della sua carriera a Tolkien in versione cinematografica, cosi’ quando Guillermo Del Toro ha abbandonato il progetto di Lo Hobbit e’ sembrato inevitabile al produttore Jackson dirigere lui stesso il kolossal. La premiere mondiale sara’ il 28 novembre all’Embassy Theatre di Wellington in Nuova Zelanda, poi altre prime sono previste a New York ai primi di dicembre e a Londra alla vigilia dell’uscita. A piu’ di 70 anni dall’esordio in libreria Lo Hobbit continua ad essere un’avventura amata da milioni di lettori nel mondo – in Italia negli anni ’70 divenne romanzo di culto della cultura di destra, non senza contestazioni – e ora, sperano i produttori della New Line cinema, Metro-Goldwyn Mayer Studios e Warner Bros Pictures, gli stessi andranno a vederlo finalmente al cinema.

IN ARRIVO UNA NUOVA TRILOGIA IN 3D – A quasi dieci anni di distanza da Il Ritorno del Re (l’ultimo capitolo della trilogia del Signore degli anelli che nel 2003 valse 11 Oscar), Peter Jackson ci accompagna nuovamente nella Terra di Mezzo creata da Tolkien. Lo Hobbit, romanzo per ragazzi che precede di circa 60 anni gli eventi della saga del Signore degli Anelli, diventa cosi’ una trilogia fantasy in 3D: protagonista e’ il giovane Bilbo Baggins, che ha il volto di Martin Freeman (Sherlock) con Gandalf il Grigio (sempre interpretato da Ian McKellen) e Frodo (Elijah Wood), Gollum (Andy Serkis) e Legolas (Orlando Bloom). Cate Blanchett e’ la principessa degli Elfi. Tredici nani li accompagneranno in un’avventura che cambiera’ per sempre il loro destino e quello della Terra di Mezzo.

BILBO ALLA RICONQUISTA DEL REGNOI DEI NANI – Questo primo film racconta l’epico viaggio di Bilbo alla riconquista del perduto Regno dei nani di Erebor, ora nelle mani del terribile drago Smaug. Avvicinato dal mago Gandalf il Grigio, Bilbo si ritrova al seguito di tredici nani capeggiati dal leggendario guerriero Thorin Oakenshield. Il viaggio li conduce per terre piene di pericoli e avventure, abitate da Goblin e Orchi e implacabili Wargs. La loro meta principale e’ raggiungere l’Est e le aride Montagne Nebbiose, ma prima dovranno sottrarsi ai tunnel dei Goblin, dove Bilbo incontra una creatura che gli cambiera’ la vita per sempre Gollum. Qui, da solo con Gollum, sulle rive del lago seminterrato, l’ignaro Bilbo Baggins non solo si scoprira’ cosi’ ingenuo e coraggioso al punto da sorprendere persino se stesso, ma riuscira’ a impossessarsi del ‘prezioso’ anello di Gollum che possiede qualita’ inaspettate ed utili un semplice anello d’oro, legato alle sorti della Terra di Mezzo in modo cosi’ stretto che Bilbo non puo’ neanche immaginare.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento