venerdì, 22 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Maxi blitz delle Fiamme Gialle nei negozi “compro oro”: ecco i nuovi centri di ricettazione
Pubblicato il 08-11-2012


250 perquisizioni, 163 milioni di beni, 550 conti bancari sequestrati e 118 persone indagate in 11 Regioni. Per ora sono questi i numeri del maxi-blitz della Guardia di Finanza in alcuni negozi “compro oro”, presenti in tutta Italia. Nel mirino delle Fiamme Gialle di Arezzo e Napoli c’è una organizzazione criminale con vertice in Svizzera. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere, riciclaggio e reinvestimento di proventi illeciti, ricettazione, esercizio abusivo del commercio di oro e frode fiscale.

L’ORGANIZZAZIONE CRIMINALE – Secondo gli investigatori l’associazione presenta una struttura piramidale, con vertice in Svizzera, e agiva con i bracci operativi di più capi-area che si muovevano come referenti sui territori dei distretti orafi di Arezzo, Marcianise e Valenza, rispettivamente in provincia di Caserta e Alessandria. Il loro scopo era quello di raccogliere l’oro acquistato dagli agenti intermediari in contatto con una fitta rete di negozi “compro oro” ed operatori del settore alla base della filiera illecita.

118 LE PERSONE INDAGATE E SIGILLI IN UNA VILLA – Per ora sono 118 le persone sottoposte alle indagini, in seguito all’operazione effettuata in 11 Regioni. Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere, riciclaggio e reinvestimento di proventi illeciti, ricettazione, esercizio abusivo del commercio di oro e frode fiscale. Nel corso delle indagini sono stati posti i sigilli a una villa a Monte San Savino, in provincia di Arezzo, che l’associazione usava come base operativa, protetta e vigilata, tanto da essere ribattezzata “Fort Knox”, come il forziere statunitense dove venivano custodite le riserve auree ufficiali.

SEQUESTRATI 500 RAPPORTI BANCARI – I militari della Guardia di Finanza hanno inoltre sequestrato 500 conti bancari per sospendere le disponibilità finanziarie detenute dai principali indagati della maxi-operazione. Le Fiamme Gialle hanno effettuato i sequestri in 23 banche, 8 intermediari finanziari e due fiduciarie.

IL VOLUME D’AFFARI DEI “COMPRO ORO” – Il Codacons (l’Associazione a difesa dei consumatori e dell’ambiente) ha contato circa 28 mila negozi in tutto il territorio nazionale italiano. Questo fenomeno in forte espansione genera un enorme business pari a circa 14 miliardi di euro.

Silvia Sequi 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento