lunedì, 23 aprile 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

A Montecitorio il 120esimo anniversario del Psi. Il segretario Nencini: «Conclusione ideale dinnanzi al Capo dello Stato»
Pubblicato il 12-12-2012


Questa mattina, a ospitare la conclusione delle Celebrazioni per il 120° anniversario della fondazione del Partito Socialista Italiano sarà la suggestiva Sala della Regina di Montecitorio. Alla presenza del capo dello Stato, Giorgio Napolitano si aprirà la sessione inaugurale dell’incontro “120 anni di storia socialista 1892-2012”, promossa dalla Fondazione Socialismo e dalla Fondazione Camera dei Deputati. In prima fila il segretario segretario del Partito socialista italiano, Riccardo Nencini che definisce la giornata di oggi una «conclusione ideale perché viene fatta di fronte al capo dello Stato».

NENCINI, CELEBRAZIONI SI CONCLUDONO CON SINISTRA RIFORMISTA CHE AMBISCE A GOVERNARE – Secondo il leader del Psi, Riccardo Nencini non poteva esserci conclusione migliore di quella di oggi perché viene fatta di fronte «al capo dello Stato che ha una storia che si intreccia con la nostra». «Il 120esimo si conclude – prosegue il segretario socialista – con la sinistra riformista che ambisce a diventare forza di governo e che individua nella casa socialista europea il suo portolano». Nencini conclude dichiarando che «la manifestazione di oggi è ideale perché consegna il testimone al convegno che si terrà venerdì e sabato, a Roma. Un incontro organizzato dal Partito democratico, cui parteciperanno molti leader dei partiti socialisti e socialdemocratici europei, segno della vitalità di una storia».

L’INIZIATIVA DI OGGI A MONTECITORIO – L’iniziativa si svolgerà questa mattina presso la Sala delle Regine di Montecitorio ed è promossa dalla Fondazione Socialismo e dalla Fondazione Camera dei Deputati. Oltre all’introduzione di Gianfranco Fini, presidente della Camera, sono previste la proiezione del video “Immagini da 120 anni di socialismo italiano”, a cura di A. Farisi e la relazione introduttiva di Gennaro Acquaviva, dal titolo “120 anni di socialismo nei 150 di Unità di Italia”. Interverranno Fausto Bertinotti, presidente della Fondazione Camera dei Deputati e gli storici Piero Craveri e Massimo L. Salvadori.

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Il ruolo che il PSI ha giocato nel nostro paese e che tutt’ora: pensiamo alla costituzione, alle leggi sui diritti del lavoro e civili, e che segnano ancora il terreno di civiltà del nostro paese, non è mai disgiunto dallo sguardo sul futuro. Il nostro patrimonio di idee, centoventennale, sprizza ancora di giovinezza.

  2. Uguaglianza, giustizia sociale, diritti civili, universalismo, laicità, interzionalismo. Questo è stato ed è il Socialismo. Un partito di popolo, con una cultura politica “propria”, derivata dalla volontà di fondarsi sui bisogni fondamentali di tutti gli esseri umani e, a partire da questi, sull’unità di popolo, piuttosto che su una mera rappresentanza di classe. Un umanesimo, una religione permanente e laica. Oggi come ieri, Avanti!

Lascia un commento