domenica, 22 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Primarie centrosinistra, è festa per Bersani e per tutta la coalizione
Pubblicato il 03-12-2012


Dopo l’intervento di Pier Luigi Bersani, dal palco del teatro Capranica di Roma, numerosi esponenti del Psi e del Pd hanno commentato a caldo la vittoria del segretario nazionale del partito democratico. Importante è stato il contributo dei socialisti, con i 120 mila voti garantiti dai militanti del partito. Ora si guarda al prossimo impegno, ossia le elezioni regionali e politiche. Soddisfazione è stata espressa dai vertici del Psi che hanno confermato la scelta fatta con la Carta d’intenti “Italia. Bene Comune”.

DI LELLO (PSI), BERSANI CANDIDATURA GIUSTA – «Una grande festa – è stato il commento di Marco Di Lello, coordinatore nazionale della segreteria del Psi – nonostante in tanti abbiamo provato a rovinarla». Di Lello ha poi sottolineato che «Bersani incarna il cambiamento e la sicurezza, dunque è stata una candidatura giusta. Noi socialisti l’abbiamo appoggiata con convinzione e dalle urne si è confermato».

ZINGARETTI (PD), VITTORIA DELLA DEMOCRAZIA – «Una bella giornata non solo per il centrosinistra, ma anche per la democrazia italiana» ha commentato Nicola Zingaretti, presidente della provincia di Roma. «Con ieri si chiude una fase della politica divenuta non più credibile. Le primarie cambiano tutto, ridandole fiducia e rappresentatività» ha concluso.

LABELLARTE (PSI), RISULTATO MAGNIFICO – Il responsabile nazionale Enti locali del Psi, Gerardo Labellarte ha definito il risultato di ieri «magnifico sia per la partecipazione che per il dato numerico». Secondo Labellarte il candidato premier Bersani ora deve mettere a punto la proposta di un governo per l’Italia «alla quale i socialisti potranno e daranno un contributo importante».

CRAXI (PSI), FUTURO ITALIA IN MANI ESPERTE – Secondo Bobo Craxi, responsabile esteri del Psi il voto di ieri è «un voto che assicura gli italiani che hanno messo il loro futuro, in questo momento difficile, in mani esperte. Il contributo dei socialisti è stato non solo elettorale, ma anche di idee».

LETTA (PD), SAREMO PERNO PROSSIMO GOVERNO – Il vicesegretario del Pd, Enrico Letta ha dichiarato che la giornata di ieri è stata «di grande felicità, oggi la coalizione del centrosinistra è più forte. Siamo stati bravi nell’interpretare un bisogno fondamentale degli elettori. Ora dovremo reggere la responsabilità di ciò che siamo riusciti a mobilitare. Anche se non sarà facile, ma saremo il perno del governo della prossima legislatura».

TOUADI (PD), BERSANI HA AVUTO CORAGGIO – Secondo il portavoce della segreteria del Pd del Lazio, Jean Leonard Touadi il turno di ballottaggio ha rappresentato «una soddisfazione sia per la partecipazione che per il risultato. Bersani ha avuto coraggio e ci ha creduto». Secondo il portavoce democratico, «il segretario nazionale ha ricevuto il mandato pieno dalla sovranità popolare». Tra gli aspetti importanti che dovranno essere affrontati a partire da oggi vi è quello «di ridurre la distanza tra politica ed elettorato» ha auspicato Touadi.

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento