lunedì, 16 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Sempre più Silvio Berlusconi show: dall’abolizione dell’Imu al fidanzamento “ufficiale”
Pubblicato il 17-12-2012


«La prima casa è qualcosa di sacro. Non si tocca la casa, è il pilastro della sicurezza per il futuro delle famiglie perciò l’impegno che assumiamo in campagna elettorale è l’abrogazione dell’Imu e che non ci sarà mai più un’imposta sulla casa». Sembra un film già visto (nella campagna elettorale del 2006) e invece no. E l’unica certezza della lunga giornata del Pdl, più che mai diviso tra i montiani di ‘Italia Popolare’ e gli ‘irriducibili’ guidati da Meloni e Crosetto, è che Silvio Berlusconi è tornato in campo. Anzi in televisione, lo spazio “politico” nel quale si trova più a suo agio. Senza un vero contraddittorio, telecamera fissa e lui lì a snocciolare populismo in pillole. Il Cavaliere va in pressing su Mario Monti affinché accetti di “federare” i moderati e “battere la sinistra come nel 94”. Ma allo stesso tempo usa toni da campagna elettorale contro “la politica economica del governo dei tecnici” e poi l’affondo sull’”Imu che va assolutamente abolita”.

IL CAV SI METTE A NUDO – Ma è stato uno show a tutto tondo quello di Silvio Berlusconi che ha parlato per più di un’ora a ‘Domenica Live’ su Canale 5, ospite di Barbara D’Urso, andando ben oltre la politica. I ricordi di mamma Rosa che diceva tanti rosari, la figlia Marina che “ha sofferto tanto”, la conferma del fidanzamento con Francesca Pascale, l’aiuto economico offerto a Ruby, le “scuse” per le cene e quel “dopo il divorzio e la morte di mia sorella, mi sentivo solo”. Insomma il Cavaliere si è “messo a nudo davanti alle telecamere”. Complici le domande più da salotto di casa che da intervista politica, il Cavaliere si confessa in pubblico. Ma il suo intervento ha suscitato le reazioni del web e dell’ordine dei giornalisti che se la prende con la D’Urso. Alcuni siti mostrano un ‘fuori-onda’ nel quale Berlusconi si rivolge proprio alla presentatrice di Canale 5 e le dice: “Poi mi domandi…”. E dopo il blocco pubblicità la D’Urso rivolge all’ex premier domande di carattere privato che Berlusconi non rifiuta.

DA MEDIASET A RUBY – Si parte dal processo Mediaset. Il Cavaliere lo definisce “una vergogna che grida vendetta davanti a Dio e all’umanità”. Si arriva poi al processo Ruby. “E’ stata – dice – una macchinazione incredibile. E’ stata la scusa su cui si e’ impostata una grande operazione di diffamazione nei confronti miei e del governo italiano, anche a livello internazionale”. Il Cav accenna solo una volta alla sua presenza sui media, quando spiega che “per un anno” ha “fatto il presidente honoris causa evitando interviste ed apparizioni televisive”.

DAGLI SCANDALI SESSUALI AL FIDANZAMENTO “UFFICIALE” – Ma la parte più lunga dell’intervista è sugli scandali sessuali che lo hanno visto spesso in prima pagina sui giornali. Rivela che la figlia “Marina ha sofferto molto”. E che la stessa Marina gli sta “facendo da madre”. “Era il periodo in cui mi sentivo solo – ammette rivolto alla presentatrice – Mia madre non c’era piu’, era morta mia sorella e mi ero divorziato da poco”. “Ma ora non e’ più solo. E’ vero che si è fidanzato?”, azzarda la D’Urso. E’ il momento clou della trasmissione. “Si’, è ufficiale, mi sono fidanzato”, chiosa Berlusconi con un sorriso confermando la relazione con Francesca Pascale e strappando l’applauso di sottofondo dello studio tv. “Finalmente ora mi sento meno solo – aggiunge – Ci sono 49 anni di divario d’età tra me e lei, ha 28 anni, si chiama Francesca. E’ una ragazza bella di fuori e ancora più bella dentro, di principi morali solidissimi. Mi sta molto vicino, mi vuole molto bene e io la ricambio”, conclude.

Lucio Filipponio

Lucio Filipponio

@LucioFilipponio

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Penso che in Italia siamo arrivati ad un punto di non ritorno. Ascoltare quanto detto dal Signor Berlusconi nel suo show domenicale, guarda caso su canale 5, lascia di fatto esterefatti.
    La fortuna di noi italiani è che ci sono tantissime persone buon pensanti che sapranno cosa fare al momento del voto.
    Almeno me lo auguro.

Lascia un commento