sabato, 21 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Elezioni politiche, Bersani lancia il duello-tv. Ma a condizione che ci siano tutti i 6 candidati premier, anzi 6+1
Pubblicato il 29-01-2013


Twitter-Bersani-confrontoLo strumento utilizzato è Twitter, il social network che sta caratterizzando la campagna elettorale 2013 su internet. Il tema da affrontare sono i problemi dell’Italia e degli italiani e la proposta di confrontarsi in tv è di Pier Luigi Bersani. «Ma o con tutti i candidati o nessun confronto», ha precisato il leader del Pd. Quindi Bersani, Silvio Berlusconi, Antonio Ingroia, Mario Monti, Oscar Giannino e Beppe Grillo che, se accettasse, verrebbe meno all’astensione dalle apparizioni tv imposta a se stesso e ai suoi militanti. Per ora a rispondere all’idea di Bersani sono stati il giornalista e leader di “Fare per Fermare il Declino” (Fid), Oscar Giannino e l’ex magistrato antimafia di Palermo, Antonio Ingroia candidato premier di Rivoluzione civile.

BERSANI, PRENDO SIA BERLUSCONI CHE ALFANO – Sulla proposta del confronto in televisione Bersani ha poi ironizzato sulla confusione che sta caratterizzando il Pdl su chi sia il candidato premier, se Silvio Berlusconi o Angelino Alfano. «Io li prendo tutti e due, vengano tutti e due in Tv e così facciamo “sei più uno”» ha scherzato il leader democratico.

BONAIUTI, BERSANI TEME CONFRONTO TV E PROPONE IL “6+1 – Su questa ironia è prontamente intervenuto Paolo Bonaiuti che, in una nota, ha puntualizzato: «A differenza di Bersani, che sente cose strane in giro, noi abbiamo capito benissimo, e lo hanno capito tutti, che il leader del Pd vuole buttare la palla in tribuna per paura del confronto televisivo con Berlusconi. Solo per questo si arrampica sugli specchi, proponendo formule fantasiose come il “6+1”» ha concluso il portavoce di Berlusconi.

LE RISPOSTE DI GIANNINO E INGROIA – Sulla proposta del confronto televisivo lanciata da Bersani si sono espressi Oscar Giannino e Antonio Ingroia, dichiarando la loro adesione. Il leader di Fid ha “cinguettato”: «Per quanto mi riguarda, raccolgo la sfida del confronto tv», mentre il candidato premier di Rivoluzione civile ha accettato e rilanciato la proposta del leader democratico scrivendo: «Subito un confronto tv tra i candidati, discutiamo di come cambiare il Paese».

RAIUNO, TRATTATIVA PER SABATO O PROSSIMA SETTIMANA – Secondo quanto appreso dagli ambienti dei leader delle principali coalizioni della prossima tornata elettorale, dunque Bersani, Berlusconi e Monti, ci sarebbero le prime conferme sulla trattativa in corso per realizzare questo duello televisivo su Raiuno sabato prossimo o al massimo la prossima settimana.

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento