sabato, 21 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Zingaretti (Pd) all’Avanti!: «I socialisti nella mia coalizione daranno un contributo importante per restituire dignità alla Regione Lazio»
Pubblicato il 19-01-2013


Nicola Zingaretti Regione LazioLe elezioni regionali nel Lazio si avvicinano e le forze socialiste hanno scelto di appoggiare la candidatura a Presidente del democratico Nicola Zingaretti. Una scelta importante che ribadisce non solo l’alleanza che su scala nazionale vede il Psi e il Pd correre insieme, ma anche la volontà forte di ridare alla Regione Lazio quella dignità persa in questi ultimi mesi di cattiva politica. Come ha dichiarato lo stesso Zingaretti all’Avanti! in questo processo di ricostruzione dell’identità smarrita della Regione «è molto importante il concorso del partito socialista con il suo patrimonio ideale e di proposte nel segno del riformismo italiano». Il valore aggiunto che i socialisti potranno offrire sarà «un contributo di idee, di progetti, di proposte per la crescita sociale e economica della regione Lazio. Un contributo importante – ha continuato Zingaretti – in termini di equità, giustizia sociale, attenzione verso i ceti sociali più deboli».

Presidente Zingaretti, come commenta l’appoggio del Partito socialista alla  sua candidatura?

Il Partito Socialista è uno dei protagonisti di un’alleanza di governo forte e coesa, che nasce da un percorso comune non solo per vincere le elezioni, ma per portare avanti un programma di innovazione e cambiare il Lazio. Negli ultimi mesi il consiglio regionale è stato il simbolo del malaffare e della cattiva politica. Abbiamo di fronte una grande sfida per restituire spazio alla buona politica dimostrando di avere a cuore l’interesse generale e la vita dei cittadini e restituendo dignità alle Istituzioni. Dobbiamo ricostruire l’identità di questa Regione e in questo processo di ricostruzione è molto importante il concorso del partito socialista con il suo patrimonio ideale e di proposte nel segno del riformismo italiano.

Quale crede possa essere l’apporto dei socialisti a livello politico?

Un contributo di idee, di progetti, di proposte per la crescita sociale e economica della regione Lazio. Il Partito Socialista è una forza politica che ha un’identità e una storia di 120 anni alle spalle, con un ruolo di primo piano nella modernizzazione e della crescita democratica di questo Paese. Per questo sono contento di avere i socialisti presenti nella mia coalizione, per il contributo importante che sapranno certamente dare in termini di equità, giustizia sociale, attenzione verso i ceti sociali più deboli.

Cosa si aspetta dalla campagna elettorale e cosa pensa dell’ennesima candidatura di Francesco Storace?

La candidatura di Storace è una scelta che dimostra la difficoltà della destra a mettere in campo forze nuove, che non è casuale, ma nasce dal fallimento storico di un progetto politico e di un’esperienza di governo, che sia a livello locale che nazionale è naufragata sul piano etico e ha deluso le aspettative concrete che aveva suscitato. Detto questo, sono convinto di una cosa: non si vince demonizzando gli avversari. Sarà una campagna elettorale di verità, ma, almeno da parte mia, sicuramente corretta, perché fondata sui contenuti, sui fatti e sulle scelte politiche. Io ci metterò la mia storia, la mia faccia e le mie idee. E poi chi ha più filo da tessere lo faccia.

Lucio Filipponio

Lucio Filipponio

@LucioFilipponio

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. … non gli interessa realmente nulla dei socialisti libertari riformisti … per lui i socialisti buoni sono quelli a vocazione minoritaria, contigui al PD, rinunciatari, silenti e accondiscendenti.

  2. La storia è sempre scritta con chiacchere e fatti. quello che conta di più sono i fatti. Andiamo al governo della Regione, cerchiamo di ottenere un buon risultato e poi possiamo veramente far pesare il ruolo dei socialisti

Lascia un commento