venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Chavez rientra a Caracas in gran segreto: «Ringrazio Fidel, i medici e Cristo»
Pubblicato il 18-02-2013


Chavez-rientroDopo una lunga permanenza in una clinica a Cuba, Hugo Chavez, è rientrato a sorpresa nella notte in Venezuela, dove è stato subito trasferito in una struttura militare di Caracas. Ad annunciarlo, dal suo account Twitter è stato lo stesso presidente, precisando di essere “attaccato a Cristo” e di confidare nei “medici e infermieri” che lo assisteranno ancora nella sua ormai lunga lotta contro il cancro. «Grazie a Fidel, a Raul e a tutta Cuba. Grazie al Venezuela per tanto amore», scrive ancora il presidente venezuelano che aggiunge: «Hasta la victoria siempre! Vivremo e vinceremo!». L’aereo che ha riportato Chavez “nella patria venezuelana” è atterrato a Caracas all’alba: la conferma è arrivata dal vicepresidente Nicolas Maduro, che ha precisato che il leader “bolivariano” è ora ricoverato presso l’Ospedale Militare della capitale.

RIENTRO IN SEGRETO – Il rientro ha colto di sorpresa i venezuelani. A differenza di tanti altri viaggi fatti in questi anni a Cuba, stavolta l’arrivo del volo è stato infatti mantenuto segreto e non ci sono state immagini tv. Fidel Castro, in una lettera aperta indirizzata al “caro Hugo”, ha giustificato tanta discrezione con la necessità di «non dare l’opportunità ai gruppi fascisti venezuelani», cioè all’opposizione, di «pianificare le loro ciniche azioni contro la rivoluzione bolivariana». «Chavez ha voluto dare lui stesso la notizia», ha sottolineato dal canto suo Maduro, commentando il messaggio del presidente.

FESTEGGIAMENTI A CARACAS – Nel quartiere dove si trova l’Ospedale Militare si sono sentiti esplodere petardi come saluto di bentornato, affermano i media locali, mentre Maduro ha aggiunto che i simpatizzanti del presidente stanno organizzando una grande manifestazione per celebrare il ritorno del proprio leader. Nessun dettaglio è stato dato tuttavia sulle ragioni dell’improvviso rientro né sull’evoluzione della salute del presidente, anche se Maduro ha detto che il governo riferirà più tardi su questo punto. La «battaglia» sul fronte della salute del presidente continua, si è limitato a dire il vice (e delfino) di Hugo Chavez.

LE CONDIZIONI DI SALUTE – Le reali condizioni del presidente restano al centro di sospetti e di polemiche tra il governo e l’opposizione anti-chavista. Caracas aveva diffuso, venerdì, 4 fotografie di Chavez che lo ritraevano sorridente accanto alle due figlie, in un letto delle clinica dell’Avana in cui nei mesi scorsi è stato operato, per la quarta volta, di cancro. Le autorità hanno però ammesso che il presidente soffre di «un certo grado di insufficienza respiratoria» testimoniato dalla cannula tracheale che gli rendeva «temporaneamente difficile» parlare.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento