lunedì, 25 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Cinema, crollo degli incassi: gennaio 2013 il peggior mese da 5 anni
Pubblicato il 08-02-2013


la migliore offerta-TornatoreÈ consistente la contrazione subita dalla vendita dei biglietti cinematografici nel mese di gennaio, il peggior risultato negli ultimi 5 anni. Già Eurispes, pochi giorni fa, aveva evidenziato che per fronteggiare il momento di difficoltà economico-finanziaria gli italiani hanno limitato le uscite fuori casa, così come il desiderio di andare al cinema viene sostituito dalla scelta di vedere un film in dvd o in streaming. Ad avvalorare questo dato è giunta la ricerca condotta da “Cinetel” che quotidianamente cura la raccolta degli incassi e delle presenze in un campione di sale cinematografiche di tutta Italia.

I DATI DI CINETEL – I dati elaborati e diffusi oggi da Cinetel, che monitora un campione pari al 90% del mercato, testimoniano una flessione considerevole della presenza degli italiani nelle sale cinematografiche. Si tratta del peggior risultato del quinquennio per il mese di gennaio: rispetto all’anno migliore degli ultimi cinque anni, il 2011, la contrazione è pari al 47%. Per i film italiani si registra un ulteriore calo: la quota biglietti venduti dal 48% si è infatti attestata al 34%. I dati di gennaio hanno inoltre evidenziato che, rispetto a gennaio 2012, la contrazione dei biglietti venduti è stata del 23% mentre quella sui soldi incassati è stata del 24%, sempre su gennaio 2012.

I MIGLIORI FILM NELLE SALE ITALIANE – Nella classifica dei migliori film resta primo il western di Quentin Tarantino, “Django” che nei botteghini italiani ha incassato 8 milioni 299 mila euro. Seguono il thriller di Giuseppe Tornatore “La migliore offerta” che ha totalizzato 7 milioni 833 mila euro e la commedia dei fratelli Vanzina “Mai stati uniti”, con 5 milioni 355 mila euro di incassi.

LE ALTRE PELLICOLE – Al quarto posto si è classificato “Quello che so sull’amore” l’ultima pellicola di Gabriele Muccino, con 4 milioni 358 mila euro, cui segue “Vita di Pi”, il film d’avventura diretto dal regista taiwanese Ang Lee, con 3 milioni 795 mila euro; al sesto posto si trova “Cloud Atlas” il film di fantascienza dei fratelli Wachowski, che ha incassato 3 milioni 535 mila euro.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento