sabato, 18 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

NAPOLI, NENCINI CHIUDE CON BERSANI LA CAMPAGNA ELETTORALE PER COSTRUIRE INSIEME IL NUOVO CENTROSINISTRA
Pubblicato il 21-02-2013


Bersani-Nencini-Napoli

Ultima tappa della campagna elettorale per il centrosinistra che si chiuderà, oggi pomeriggio a partire dalle 17, nella cornice di piazza del Plebiscito a Napoli. Sul palco della manifestazione “L’Italia giusta ha bisogno della Campania” ci sarà, insieme a Pier Luigi Bersani, il segretario nazionale del Partito Socialista italiano, Riccardo Nencini. Una presenza importante in una città cruciale per gli esiti elettorali, soprattutto al Senato, a testimonianza della centralità del patto “Italia Bene comune” su cui si basa il progetto del centrosinistra. Una scelta strategica quella di Napoli, città simbolo che ha visto nella recente vicenda di Cosentino un’immagine di quell’Italia corrosa dal modus operandi del Pdl.

NENCINI, IL PSI IN PARLAMENTO CON LA SUA AUTONOMIA – «Un patto con il Pd senza ledere l’autonomia e la libertà nostra e loro: in molte regioni il voto dei Socialisti sarà determinante per la vittoria del centrosinistra». Lo ha detto il segretario nazionale del Psi, Riccardo Nencini, ieri mattina a Cagliari nel corso dell’inaugurazione della nuova sede del partito. Accanto a lui, oltre ai vertici regionali, c’era anche Lello Di Gioia, candidato alla Camera nella lista del Pd.

IL LAVORO E LE REGIONI, L’IMPEGNO DEL PSI – Nencini ha parlato di lavoro, un problema primario per milioni di italiani: «Per il lavoro puntiamo a rivedere la riforma Fornero con un articolo 18 bis». Il segretario socialista ha affermato che «bisogna andare avanti convinti su questa strada, ormai è una necessità, occorre rivedere tutto». Lavoro, ma anche peso alle regioni: «Abbiamo dieci progetti di legge pronti. Ci sono dei pacchetti per le Regioni: prevediamo una misura di abbattimento dei costi dell’energia elettrica per far entrare l’Europa in Italia, può essere importante per i plessi industriali dell’isola», ha aggiunto il leader socialista in riferimento alla situazione sarda. Sul fronte fiscale, Nencini ha chiarito che i socialisti pensano «all’abbattimento delle aliquote Irap e al sostegno dei ragazzi meritevoli che studiano fuori sede».

DI GIOIA, NOI SOCIALISTI PRONTI A TORNARE IN PARLAMENTO – Socialisti pronti al ritorno in Parlamento dopo cinque anni di assenza: Di Gioia, impegnato in questi giorni in un tour in Sardegna, è tornato indietro proprio a quel 2008, anno che segnò la storia recente del Psi. «Dopo il risultato elettorale ci fu scoramento e molti abbandonarono il partito. Che coraggiosamente è rinato e si è fatto più forte grazie al grande lavoro di Nencini. In questi giorni in Sardegna ho visto tanti problemi, ma anche tanta dignità e volontà di riscatto. E’ importante ricostruire la fiducia e un progetto di sviluppo partendo anche dalla cultura. E passando per le infrastrutture viarie. Ci vuole una piattaforma politica per il Mezzogiorno e per la Sardegna», ha concluso il candidato alla Camera.

NENCINI, LO SPOT ANTIGAY PIU’ CHE OMOFOBO E’ STUPIDO – «Più che all’omofobia, la trovata dei due candidati di Fratelli d’Italia è da ascrivere alla stupidità. E, come recita una celebre battuta, più si è stupidi più si sente il desiderio di farlo sapere». E’ quanto ha detto Riccardo Nencini, in riferimento al video elettorale omofobo apparso su Internet, a cura di due candidati di Fratelli d’Italia. «Il rischio che corre l’Italia è quello di ritrovarsi, dopo un comico divenuto capo-polo, altri cabarettisti da osteria in Parlamento. Ci sarà davvero poco da ridere».

Roberto Capocelli

 

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

@robbocap

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento