lunedì, 20 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Oscar Tortosa eletto consigliere regionale del Psi: ridare dignità al Lazio
Pubblicato il 28-02-2013


Oscar Tortosa-eletto«La mia candidatura è nata da un progetto. Mi ero dato un obiettivo: contribuire alla ripresa della presenza socialista a Roma e nel Lazio. Ora ci siamo: alla Regione, con Zingaretti, governerà anche il PSI. Il dato laziale dimostra che la politica portata avanti sul territorio da partiti con una forte identità e capacità di radicamento, può superare anche il travolgente risultato del voto di protesta a livello nazionale». È quanto afferma Oscar Tortosa, neoeletto consigliere regionale del Lazio, primo nelle liste del Partito Socialista italiano con 3283 voti. In generale, un ottimo risultato per il Psi, che ha riportato oltre 55.000 voti, pari quasi al 2%, segnando così una crescita di oltre 20.000 voti rispetto alle elezioni regionali del 2010.

UNA VITTORIA SOCIALISTA – Una vittoria importante per la regione Lazio dopo il disastro della giunta Polverini che ha contribuito ad allargare il guado tra la società e la politica che, candidati come Tortosa hanno saputo ricomporre grazie alla pluridecennale esperienza sul territorio, a contatto con i problemi della gente, ascoltando e proponendo risposte, facendosi carico di responsabilità e risolvendo problematiche.

RIDARE DIGNITA’ AL LAZIO – «Per ridare dignità alla Regione Lazio servivano grandi idee e grandi storie. Il Psi incarna entrambe e oggi riparte anche dagli enti locali, premiato direttamente dai cittadini. Voglio, per questo, ringraziare tutti i compagni che mi ha sostenuto in questa bella ma difficile campagna elettorale». Così Tortosa ha ricordato il compito suo e dei socialisti che lo appoggiano e che si apprestano ad iniziare un percorso virtuoso che rilanci la buona politica e metta alle spalle l’immagine delle istituzioni regionali offerta dal duetto Polverini-Fiorito.

CON ZINGARETTI PER VOLTARE PAGINA – L’elezione di Tortosa aggiunge un ulteriore tassello al grande progetto del centrosinistra che ha appoggiato l’elezione del presidente Zingaretti per voltare pagina nel Lazio. Il contributo di Tortosa si rivelerà centrale su temi come la sanità, il trasporto, al cultura e la ricerca. Oscar Tortosa e i socialisti, infatti, saranno in grado, tra le altre cose, di rilanciare un utilizzo virtuoso dei fondi europei destinati alla ricerca. Finanziamenti in grado di riattivare anche il comparto ricerca/istruzione/cultura che deve restare pubblico come la sanità.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento