giovedì, 24 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

A bordo dei voli Usa tornano i coltelli
Pubblicato il 07-03-2013


normative-aereoSono passati quasi dodici anni da quel giorno di settembre del 2001 che ha cambiato tante cose, tra le quali, sicuramente, le regole di sicurezza dei voli di tutto il mondo. Prima di allora si volava con le cabine di pilotaggio aperte, e a bordo degli  aerei erano ammessi coltellini, forbici e lime per le unghie. Una rivoluzione che sembra volgere al tramonto. Negli Stati Uniti, infatti, gli  assistenti di volo sul piede di guerra contro la nuova norma che consente di portare a bordo piccoli coltelli e altri oggetti che erano stati vietati dopo gli attentati dell’11 settembre 2001.
L’ALLARME DEL PERSONALE DI VOLO – Secondo le associazioni di categoria del personale di volo, il nuovo provvedimento che entrerà in vigore il prossimo mese è pericoloso e poco lungimirante. Sara Nelson, vice presidente dell’Associazione assistenti di volo, ha spiegato senza mezzi termini: «Siamo costretti a trattare ogni giorno con passeggeri indisciplinati. Noi siamo l’ultima linea di difesa in un aereo e la nuova regola ci mette in una posizione molto più rischiosa».

PER L’AUTORITA’ DI SICUREZZA DEI TRASPORTI NON CI SAREBBE PERICOLO – La Tsa (Transportation Security Administration) ha dato il via libera ai coltelli tascabili con lama ritraibile di lunghezza massima di sei centimetri. Luce verde anche per certe attrezzature da golf, mazze da baseball e softball. Secondo il portavoce della Tsa questo tipo di oggetti non rappresenterebbero un rischio per la sicurezza dei trasporti. Di diverso avviso i rappresentanti del personale di bordo, sul piede di guerra, secondo cui la norma facilita solo il personale Tsa ma non rende affatto i voli più sicuri.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento