mercoledì, 17 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

“Benvenuto Presidente”: l’inno alla buona politica targato Bisio
Pubblicato il 19-03-2013


Benvenuto Presidente-Bisio“E’ un film in cui si ride molto, ma è anche un inno alla bella politica e a chi la sa fare”. Così, Claudio Bisio parla di “Benvenuto Presidente”, il nuovo film di Riccardo Milani che sarà nelle sale da giovedì e questa sera in anteprima al Reposi di Torino. Il film narra la vicenda di Peppino, un bibliotecario di montagna con la passione per la pesca che si trova ad essere eletto Presidente della Repubblica.

BISIO OTTIMISTA – “Peppino è un uomo semplice – spiega Bisio – con il cuore semplice. Uno che non è mai stato a Roma. Però è onesto e buono e può dare importanti insegnamenti”. Uno per tutti? “Quello che è inutile dire che la colpa è sempre degli altri se le cose vanno male – dice Bisio – tutti nel nostro piccolo siamo responsabili”. A chi gli chiede che cosa ne pensi della situazione attuale, Bisio risponde: “Io sono ottimista, facce belle ne ho viste. Ho visto visi e letto biografie di persone che in altre legislature non c’erano”.

“VORREI UNA DONNA AL COLLE” – E per il dopo Napolitano alla guida del Colle, Bisio vede bene “non uno come Peppino che si dimette dopo pochi mesi”. “Mi piacerebbe – aggiunge – una donna, giovane, intelligente, colta e con esperienza. Insomma, mi piacerebbe una come Laura Boldrini”. ‘Benvenuto Presidente’ è stato realizzato con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte. Una produzione Indigo Film con Rai Cinema. Tra le location piemontesi, la Reggia di Venaria, Palazzo Carignano, Palazzo Reale, l’Accademia delle Scienze, Palazzo civico a Torino. Oltre a Claudio Bisio, nel cast ci sono anche Kasia Smutniak, Giuseppe Fiorello, Remo Girone.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo

Lascia un commento