martedì, 11 dicembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Conclave: aspettando il nuovo papa in piazza San Pietro
Pubblicato il 12-03-2013


maltempo conclaveSe non fosse per i giornalisti venuti da tutto il mondo, per la selva di telecamere sparse ovunque, nel raggiungere il porticato di piazza San Pietro da via della Conciliazione, sotto il cielo plumbeo della Capitale, sembrerebbe il pomeriggio di una giornata qualunque. Poche persone riparate dagli ombrelli scattano foto, giovani che sventolano la bandiera spagnola, inzuppati di pioggia, corrono cantando felici sulla piazza bagnata. Così, nell’anno del Signore 2013, oggi, 12 marzo, il popolo di piazza San Pietro si appresta a vivere il conclave numero 266 di Santa Romana Chiesa.

CONCLAVE E SOCIAL NETWORK – Il primo conclave che il mondo vivrà in diretta connesso dalla rete Internet, il primo che sarà twittato, facebookkato e raccontato da mille angolazioni e punti di vista inediti, miracolo della tecnologia. Allo scadere delle 16.30 hanno cominciano a rimbombare nel porticato della piazza i rintocchi che segnano l’inizio della processione che precede il solenne “extra omnes” dando l’avvio, nel segreto della cappella Sistina isolata dal mondo, alla cerimonia che nominerà il nuovo vicario di Pietro.

PADRE GERARDO, IL NUOVO PAPA SEGUA LINEA DI RATZINGER – Originario dello Sri Lanka, padre Gerardo segue la cerimonia sul maxischermo installato per l’occasione, proteggendosi dalla pioggia sotto il porticato del Bernini. I suoi occhi sembrano quasi bagnarsi di pianto: “Essere qui per me oggi è un’emozione infinita. Accompagnerò con la mia umile preghiera questa cerimonia. Spero che lo Spirito Santo scelga la miglior guida per la Chiesa che non può che essere l’espressione della volontà di Dio. Penso che sia un momento di cambiamento e mi aspetto che il nuovo papa segua la linea e l’esempio dato da Ratzinger, ma con maggiore forza sia fisica che spirituale. La Chiesa dovrà affrontare sfide impegnative, anche al suo interno ”. Con questo augurio sule labbra, padre Gerardo, un religioso che viene da una terra così lontana, aspetta la nomina del nuovo vicario di Cristo.

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

@robbocap

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento