mercoledì, 23 maggio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Conclave, tutto pronto: dalla “camera lachrimatoria” al servizio di sicurezza. A rischio la partita Roma-Parma
Pubblicato il 12-03-2013


vaticano sicurezzaSi chiama “camera lachrimatoria” ed è uno degli ambienti più “segreti” del Conclave, ove avviene la vestizione del neo eletto Papa. La piccola stanza prende il nome dalle lacrime che i Papi nel corso della storia hanno versato appena eletti, certamente per l’emozione, forse anche per la tensione cumulata e per le preoccupazioni dell’“onere” dell’incarico. Alle 16.30 di questo pomeriggio è previsto l’ingresso in Conclave nella Cappella Sistina dei 115 cardinali elettori che eleggeranno il 266 Papa della storia della Chiesa Cattolica.

LA PROCESSIONE E L’ORDINE DI ENTRATA NELLA CAPPELLA SISTINA – Secondo quanto stabilito dalla Congregazione Generale dei Cardinali alle 16.30 avrà luogo l’ingresso in Conclave dei 115 cardinali elettori, come previsto dall’“Ordo Rituum Conclavis”. Il cardinale italiano Giovanni Battista Re e quello cardinale statunitense James Harvey saranno rispettivamente il primo e l’ultimo dei cardinali elettori che entreranno nella Cappella Sistina. Dalla Cappella Paolina del Palazzo Apostolico, preceduti dalla Croce e seguiti dal Libro dei Vangeli, al canto delle Litanie dei Santi, i 115 cardinali elettori si dirigono processionalmente alla Cappella Sistina dove, dopo il canto del “Veni Creator”, pronunziano il Giuramento prescritto.

L’INGRESSO NEL CONCLAVE – Quindi il Maestro delle Celebrazioni Liturgiche Pontificie, mons. Guido Marini, intima l’“extra omnes” (letteralmente “fuori tutti”, ossia la chiusura delle porte e l’espulsione dalla Sistina di tutte le persone estranee al collegio di elettori) e coloro che non partecipano al Conclave abbandonano la Cappella Sistina. Restano solamente il Maestro delle Celebrazioni Liturgiche e il cardinale Prosper Grech, meditazione, terminata la quale anch’essi lasciano la Sistina. In tal modo ha inizio il Conclave.

72 ANNI L’ETÀ MEDIA – Il cardinale Walter Kasper con i suoi 80 anni è il porporato più anziano che si appresta ad entrare in Conclave, mentre quello più giovane è l’indiano Cleemis Thottunkal, classe 1959. L’età media dei cardinali elettori si attesta è tra i 71-72 anni e sono in gran parte scelti dal Papa dimessosi, Benedetto XVI.

LA PROVENIENZA DEI CARDINALI – Tra questi 60 elettori rappresentano il vecchio continente, 19 l’America latina, 14 l’America settentrionale, 11 l’Africa, 10 l’Asia e, dall’Oceania, vi è l’australiano George Pell. L’Italia è e resta il paese più rappresentato nel Conclave con 28 cardinali elettori italiani, cui seguono gli Usa con 11 cardinali e la Germania con 6 porporati elettori.

PRIMO CONCLAVE NELL’ERA TWITTER – Si tratta del primo Conclave dell’era Twitter. Sul social network l’hashtag #conclave è già nei trending topics italiani ed è facile prevedere che, fino alla tanto attesa fumata bianca, il numero dei messaggi aumenterà in maniera esponenziale.

UN MIGLIAIO DI PERSONE PER LA SICUREZZA – Nell’attesa della fumata bianca e dell’“Habemus Papam” per garantire la sicurezza sono in campo 300 uomini delle forze dell’ordine e, nel corso dell’intera giornata, saranno circa un migliaio le persone dedicate a garantire ordine e sicurezza. In particolare, sono presenti 50 uomini della polizia, 50 carabinieri, 50 dell’ispettorato vaticano, 30 della guardia di finanza, 10 della forestale, oltre a numerosi uomini in borghese della Digos e alla polizia municipale.

IL POVERO CHE PREGA SOTTO LA PIOGGIA – Durante la mattinata, sotto la pioggia, è giunto un uomo avvolto in un vestito di iuta che ha pregato, inginocchiato in Piazza S.Pietro, sulla grata di una fogna, durante la messa officiata nella basilica dai 115 cardinali. Si tratta di un laico di 64 anni che ha auspicato che «il prossimo Papa sia un uomo vicino ai poveri».

IN FORSE LA PARTITA DI CALCIO E IL BOOM DI AFFITTI A ROMA – A causa dell’inizio del Conclave, è verosimile che la partita di calcio Roma-Parma, prevista per domenica all’Olimpico, slitti. Ad annunciarlo è stato il presidente del Coni, Giovanni Malago’. Nel frattempo, una rilevazione del centro studi “Casa.it”, ha rilevato aumenti percentuali a “doppia cifra” per gli affitti settimanali degli appartamenti di Roma nei giorni dell’elezione del nuovo Papa.

 

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento