domenica, 19 agosto 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Far West nel centro di Roma: un rapinatore ucciso e un vigilante ferito
Pubblicato il 01-03-2013


assalto-al-portavaloriUn venerdì mattina di panico e apprensione per i commercianti e passanti a Santa Maria Maggiore, a pochi passi dalla stazione Termini di Roma. Un uomo è morto e un vigilante è rimasto ferito durante una sparatoria consumatasi tra un portavalori e una banda di malviventi formata da tre uomini. La vittima è Giorgio Frau, ex brigatista, già segnalato alle forze dell’ordine per aver compiuto altre rapine, mentre il vigilante rimasto ferito durante la sparatoria si chiama Domenico Antonio Di Salvo ed è ricoverato all’ospedale San Giovanni in codice rosso, dopo aver riportato ferite a gambe e braccia. Il vigilante non sarebbe in pericolo di vita. Paura tra i passanti e i commercianti della zona che hanno assistito alla sparatoria.

L’ASSALTO AL PORTAVALORI – Secondo una prima ricostruzione i tre malviventi indossavano delle pettorine da postini e si erano appostati nel portone davanti alla banca. Quando il portavalori è arrivato e le due guardie sono scese, i rapinatori hanno subito aperto il fuoco. Uno dei due vigilanti, ferito a un braccio, ha sparato colpendo a morte uno dei rapinatori. La sparatoria ha visto proiettili mandare in frantumi vetrine dei negozi e ha provocato la morte di Giorgio Frau ex brigatista di 56 anni, deceduto dopo esser ferito dai colpi sparati da una delle due guardie giurate. L’uomo era un ex-militante dell’Unione dei Comunisti Combattenti e, in precedenza, era stato considerato un esponente delle Brigate rosse.

LA FUGA E LA CATTURA – Terminata la sparatoria da Far West, gli altri due malviventi sono riusciti a scappare, ma la loro fuga ha avuto breve durata. Poco dopo sono stati infatti intercettati, catturati nei pressi di Porta Maggiore e portati in caserma di via In Selci. Si tratta Massimo Nicoletti, 33 anni, e Claudio Corradetti, classe 1972, vicino ad ambienti di estrema destra, in permesso premio mentre stava scontando una condanna di 20 anni in carcere a Sulmona. Il bottino della tentata rapina si aggirerebbe intorno ai 200 mila euro.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento