sabato, 22 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Immunità parlamentare che perdi, provvedimento giudiziario che trovi: Cosentino, Tedesco e De Gregorio
Pubblicato il 15-03-2013


TEDECOSENTINOImmunità che perdi, provvedimento giudiziario che trovi: terminato il mandato parlamentare, e senza aver ottenuto una rielezione, sono scattati gli arresti domiciliari per l’ex senatore del gruppo Misto, Alberto Tedesco. Contestualmente, l’ex coordinatore Pdl in Campania, Nicola Cosentino, che non si è ricandidato alle recenti elezioni, ha compiuto l’atto di costituirsi. Oltre a loro, anche Sergio De Gregorio, ex senatore Pdl si è consegnato stamane a Roma. Nel capoluogo campano, in via Sanfelice, è atteso anche Vincenzo Nespoli, ex sindaco di Afragola, sotto inchiesta per bancarotta e riciclaggio.

ARRESTI DOMICILIARI PER L’EX SENATORE TEDESCO – Alberto Tedesco, già esponente Pd poi passato al gruppo Misto, questa mattina è stato posto agli arresti domiciliari dai carabinieri di Bari, su ordine del Tribunale del Riesame barese, con l’accusa di concussione in relazione a due inchieste sulla sanità pugliese. L’ex assessore è accusato di diversi episodi di concussione, falso e turbativa d’asta. I pubblici ministeri sostengono che Tedesco abbia pilotato appalti, nomine di primari ospedalieri e dirigenti delle Aziende sanitarie locali (Asl) pugliesi.

COSENTINO ENTRA IN CARCERE – Sempre questa mattina, Nicola Cosentino, ex coordinatore Pdl in Campania ha fatto ingresso nel carcere di Secondigliano, a Napoli, in esecuzione dei provvedimenti di arresto emessi a suo carico nel 2009 e nel 2011 per i reati di concorso esterno in associazione camorristica, reimpiego di capitali illeciti e corruzione. Cosentino si è presentato in modo spontaneo alla casa circondariale napoletana, accompagnato dal suo difensore di fiducia, Stefano Montone. I pubblici ministeri della Direzione distrettuale antimafia (Dda) di Napoli, Antonello Ardituro e Alessandro Milita, hanno delegato per l’esecuzione del provvedimento di arresto alla Direzione investigativa antimafiaia (Dia) e ai carabinieri di Caserta.

GLI ALTRI DUE ESPONENTI PDL: DE GREGORIO AI DOMICILIARI E NESPOLI IN ATTESA DI PROVVEDIMENTO – Oltre a Tedesco e Cosentino, sempre stamane, poco dopo le 12,30 l’ex senatore Pdl Sergio De Gregorio, accusato di corruzione nella compravendita dei senatori e i finanziamenti a “L’Avanti”, si è consegnato con i suoi avvocati agli uomini del Nucleo di polizia Tributaria di Napoli nella caserma di via dell’Olmata a Roma. Dopo aver espletato tutte le formalità, l’ex senatore sarà poi accompagnato agli arresti domiciliari nel suo appartamento dei Parioli a Roma. A breve, a Napoli è atteso anche l’ex sindaco di Afragola (Napoli) e senatore Pdl, Vincenzo Nespoli, a seguito di due ordinanze nell’ambito dell’indagine per bancarotta e riciclaggio.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento