lunedì, 22 ottobre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Marò, alta tensione: la Farnesina invita i connazionali in India alla prudenza
Pubblicato il 15-03-2013


IndiaNew Delhi prosegue nella sua escalation di iniziative e annunci in risposta al rifiuto dell’Italia di far rientrare in India dalla licenza i due maro’ sotto accusa. La rappresentante della politica estera Ue Catherine Ashton intanto “continua a sperare che una soluzione accettabile reciprocamente possa essere trovata attraverso un negoziato”, mentre la Farnesina consiglia prudenza agli italiani in India, invitandoli a fare attenzione “in relazione ad eventuali manifestazioni di protesta” collegate alla vicenda dei maro’, in particolare nello Stato del Kerala. Il ministero dell’Interno indiano ha reso noto di aver diramato una nota agli uffici preposti ai controlli negli aeroporti per ricordare l’ordinanza della Corte suprema che vieta all’ambasciatore italiano, Daniele Mancini, di lasciare il Paese. La nota inviata via fax segnala che “Daniele Mancini non deve lasciare il Paese senza permesso”. Fonti del ministero dell’Interno hanno pero’ precisato che si tratta di una segnalazione dovuta in applicazione dell’ordinanza.

L’AMBASCIATORE ITALIANO NON PUO’ LASCIARE IL PAESE – L’impressione, e’ che New Delhi voglia dare un segnale forte per placare l’opposizione interna, pur consapevole di non poter limitare la liberta’ di movimento del diplomatico italiano che e’ garantita dalla Convenzione di Vienna e che viene rispettata persino in situazioni di guerra. Non appare casuale che la maggior parte degli “annunci” in arrivo da New Delhi provengano da fonti anonime e che nessun esponente di governo si esponga a minacciare iniziative che violano i trattati internazionali. Anche per questo, probabilmente, l’Italia ha evitato di replicare in modo da non far salire ulteriormente la tensione.

LA FARNESINA AVVERTE GLI ITALIANI IN INDIA – L’India, intanto, cerca anche altre strade: New Delhi starebbe riesaminando il ventaglio delle relazioni con l’Italia e sta valutando la possibilita’ di ridimensionare la sua presenza diplomatica a Roma. L’India ha tra l’altro gia’ congelato l’arrivo del nuovo ambasciatore a Roma, Basant Kumar Gupta, la cui partenza per l’Italia era prevista per oggi. Intanto nel sito Viaggiare Sicuri del ministero degli Esteri, “si raccomanda ai connazionali presenti nell’area di mantenere un atteggiamento sempre vigile e prudente e di tenersi lontani da eventuali assembramenti”. Da Bruxelles, la Ashton ha sottolineato che “l’Unione europea prende nota delle discussioni in corso fra Italia e India e continua a sperare che una soluzione accettable reciprocamente possa essere trovata attraverso un negoziato”.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento