sabato, 22 settembre 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Week end al cinema: da La Frode a Dead man down
Pubblicato il 14-03-2013


cineTanti film in sala anche in questo weekend e di tutti i generi. La Frode di Nicholas Jarecki con Richard Gere, Susan Sarandon, Tim Roth, Brit Marling, Monica Raymund, William Friedkin, Laetitia Casta, Josh Pais, Bruce Altman, Nate Parker, Stuart Margolin. Sessantenne affermato e seducente. Robert Miller e’ il capo di un piccolo e fiorente impero finanziario. La sua vita coniugale procede nei binari dell’affetto e della stima, la vita di padre prevede che la brillante figlia gli succeda nel lavoro, quella extraconiugale gli ha offerto in dono un’amante giovane e senza pregiudizi. In realta’ Miller e’ sull’orlo della catastrofe, deve vendere al piu’ presto prima che gli scheletri delle frodi perpetrate escano dall’armadio e ha alle costole un detective della polizia che lo sospetta di essere implicato in un crimine sanguinoso. Per Robert Miller la corsa contro il tempo e’ appena iniziata.

LA SCELTA DI BARBARA di Christan Petzold con Nina Hoss, Ronald Zehrfeld, Rainer Bock, Claudia Geisler, Peter Weiss, Rosa Enskat. Nell’estate del 1980 meta’ della Germania e’ ancora separata dall’altra e non e’ facile eludere i controlli della polizia se si vuole passare a Occidente. Barbara, chirurgo pediatrico, ha chiesto un permesso per vedere il marito (all’Ovest) e, per tutta risposta, e’ stata trasferita in un piccolo ospedale di provincia. Dall’altra parte del Muro il marito progetta la sua fuga, ma Barbara si interroga sulla gentilezza complice del suo primario: e’ innamorato di lei, condivide la sua insofferenza, la sta spiando e provocando per ordini superiori?

IL FIGLIO DELL’ALTRA di Mehdi Dehbi e Lorraine Levy con Jules Sitruk, Emmanuelle Devos, Areen Omari, Khalifa Natour, Pascal Elbe’, Mahmud Shalaby, Marie Wisselmann. Joseph e’ un perfetto risultato dell’educazione dello stato di Israele: famiglia affettuosa, convinzioni incrollabili, alto senso dello stato nonostante le ribellioni della sua giovane eta’. Finche’ alla visita di leva scopre dal test biologico che non e’ figlio dei suoi presunti genitori. Per errore e’ stato scambiato alla nascita con Yacine, palestinese che vive nei territori occupati. La notizia, che non puo’ essere celata a nessuno dei due ragazzi, determina un autentico terremoto anche nelle rispettive famiglie

SINISTER di Scott Derrickson con Ethan Hawke, Vincent D’Onofrio, James Ransone. Fa lo scrittore Ellison Oswalt ed e’ diventato celebre con un instant book su un caso di cronaca nera. Adesso vorrebbe ripetersi indagando sull’efferata strage di un’intera famiglia, trovata impiccata a eccezione della figlia piu’ piccola (misteriosamente scomparsa) e non trova di meglio che trasferirsi con moglie e figli nella casa che fu luogo del delitto. Qui trova il materiale adatto a un best seller ma risveglia anche la vendetta di un’antica divinita’, malefico genius loci.

DEAD MAN DOWN di Niels Adren Olpev con Noomi Rapace, Colin Farrell, Dominic Cooper, Terrence Howard, Armand Assante, Isabelle Huppert, Raw Leiba, James Biberi, Jennifer Butler. Gia’ coinvolto negli affari piu’ loschi della mafia americana (e’ stato il braccio destro di un padrino), Victor ora cerca solo vendetta. La sua strada si incrocia con una donna misteriosa (Beatrice) che sembra sapere tutto di lui e cerca a sua volta vendetta sanguinosa Chi e’ vittima e chi colpevole, chi preda e chi cacciatore?

BUONGIORNO PAPA’ di Edoardo Leo con Raoul Bova, Marco Giallini, Edoardo Leo, Nicole Grimaudo, Rosabell Laurenti Sellers, Paola Tiziana Cruciani, Mattia Sbragia, Ninni Bruschetta. I guai cominciano per il single e smaliziato Andrea quando a casa si presenta l’adolescente Layla che dice di essere sua figlia naturale. Di fronte all’incredulo e ignaro padre si presenta, testimone vivente, anche nonno Leo, improbabile rockettaro in pensione che dice di essere il padre della prima ragazza che Andrea ha sedotto.

W ZAPPATORE di Massimiliano Verdesca con Guia Ielo, Marcello Zappatore, Sandra Milo, Monica Nappo. Opera prima e super indipendente di un autore che strizza l’occhio a Gregg Araki e Aki Kaurismaki. Per narrare di Marcello Zappatore, pugliese, di professione chitarrista. Quando si sveglia con le stigmate sul costato, il rocker di provincia scopre che potrebbe essere un predestinato. La madre lo vorrebbe convertire, la nonna lo esorta a non lasciare la via del rock.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale Luigi di Maio M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento