martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Altro che la “Roma città sicura” di Alemanno: all’alba un uomo incensurato freddato da un colpo di pistola alla nuca
Pubblicato il 28-05-2013


Agguato TorSapienzaNonostante l’ex sindaco Alemanno continui a sostenere, in linea con la sua “missione” “Roma città sicura” che la criminalità nella Capitale si sia ridotta, quasi ogni giorno si registrano efferati episodi di violenza che dicono tutt’altro. L’ultimo all’alba di questa mattina. Un uomo è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa, nel quartiere Collatino. Sul luogo dell’agguato si è precipitata la Squadra Mobile di Roma che sta svolgendo tutti gli accertamenti del caso, di concerto con  la polizia scientifica. Ancora non è chiara la dinamica dell’omicidio, dunque non si sa se il killer ha agito da solo o con altre persone. Secondo le prime testimonianze di chi conosceva l’uomo, questi abitava in zona e sembra che stesse portando a spasso i suoi cani.

LA VITTIMA E LA DINAMICA DELL’OMICIDIO – La vittima si chiamava Claudio D’Andria, aveva 62 anni e si trovava davanti a una farmacia in viale Giorgio Morandi quando è stato raggiunto dai proiettili di un’arma da fuoco. Un colpo alla testa avrebbe provocato la morte dell’uomo, incensurato, custode comunale in pensione.

NUMEROSI EPISODI DI VIOLENZA DALL’INIZIO DELL’ANNO – Nonostante l’ex sindaco di Roma Alemanno recentemente abbia sostenuto che la criminalità nella Capitale si sia ridotta, efferati episodi di violenza accaduti di recente dicono tutt’altro. Basti pensare che negli ultimi tre mesi numerosi sono stati i fatti di violenza e sangue. L’ultimo quello consumatosi nei pressi di Santa Maria Maggiore, lo scorso primo marzo, quando un ex brigatista rosso, Giorgio Frau era rimasto ucciso sotto i colpi di una delle due guardie giurate che ha reagito al fuoco aperto dai malviventi.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento