lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Beppe Grillo attacca il ministro Josefa Idem: «Portare una canoista al governo è da scemi»
Pubblicato il 20-05-2013


Grillo-ministro Idem-canoistaQuesta volta ha scomodato Giorgio Gaber e la sua canzone “Destra-sinistra”. Ma se il cantautore milanese si limitò a ironizzare sui luoghi comuni dei due storici schieramenti politici, senza indicare alcuna alternativa allo stato delle cose, Beppe Grillo ha invece la sua illuminante soluzione: il MoVimento5Stelle perché questo «non è di sinistra (e neppure di destra). È un movimento di italiani. Non vuole fare “percorsi insieme” a chi ha rovinato l’Italia. Pesi a bordo non ne vogliamo. Pd, Sel o Pdl, questi o quelli, per me pari sono» si legge nel suo blog dove ha proposto la sua personale rivisitazione della ironica canzone di Gaber pubblicata dodici anni fa. Fin qui nulla di nuovo e di sorprendente. A scatenare accese polemiche politiche è stato il passo in cui Grillo ha sferzato un inequivocabile attacco a Josefa Idem, ministro delle Pari Opportunità, dello Sport e delle Politiche giovanili in quota Pd, definita in modo sprezzante «una canoista».

L’ATTACCO A JOSEFA IDEM – La rivisitazione del testo di Gaber poteva limitarsi a decantare la presunta superiorità del MoVimento5Stelle, senza prendere di mira un rappresentante del governo. Ma così non è stato. «Portare una canoista al governo, un po’ tedesca, è da scemi più che di sinistra». Questo il verso di Beppe Grillo indirizzato, in modo indubbio, al ministro Josefa Idem, tedesca di Goch, di nozze e passaporto italiana, già campionessa olimpica di canoa. Verso che ha scatenato numerose reazioni nel mondo politico.

LA POLEMICA POLITICA – «Insultare le persone denota la debolezza delle proposte del M5S per risolvere i problemi concreti delle persone» è stato il commento del segretario regionale del Pd Stefano Bonaccini, mentre Anna Finocchiaro ha definito «sgradevole» «la volgarità di Grillo nel parlare di un ministro, di una donna e di una sportiva». Secondo il governatore della Lombardia, Roberto Maroni «Grillo oramai è da Tso» (il trattamento sanitario obbligatorio). Per il sottosegretario Jole Santelli, quota Pdl, «per uno pseudocomico che si riconosce la patente d’insultare tutti e tutto è quasi patetico parlare di politica. Le parole sul ministro Idem sono penose, fuori luogo ma soprattutto frutto di grossolana ignoranza»

Silvia Sequi

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento