martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Berlusconi, gaffe su gaffe sulla memoria di Tortora
Pubblicato il 13-05-2013


Berlusconi-congiuntivite-processoHa perso un’altra occasione per stare zitto il Cavaliere. Del resto non c’è da meravigliarsi, visto che la sua strategia mediatica si è sempre basata sull’essere al centro dell’attenzione, nel bene e nel male. Attaccare quando si è in torto, spiazzare, apparire vittima e poi agire da condottiero. Sono tecniche che,  purtroppo sembrano aver pagato fino ad oggi, altrimenti non si parlerebbe di “anomalia italiana”. E nel tritacarne dello showman finisce anche la memoria di persone come Enzo Tortora e la sua famiglia. «Le figlie di Tortora, la compagna di Tortora, Marco Pannella, hanno perso una buona occasione per stare zitti e non fare brutta figura». È la dichiarazione shock che, in una nota, Berlusconi ha diffuso in riferimento alle parole da lui pronunciate durante il comizio di Brescia organizzato contro la magistratura.

NEGARE, NEGARE, NEGARE – Non è nuovo a queste uscite il Cavaliere. Innumerevoli volte abbiamo assistito allo spettacolo delle dichiarazioni, smentite dopo pochi minuti, nonostante l’evidenza delle registrazioni. «Io non mi sono affatto paragonato a Tortora», ha detto Berlusconi sottolineando di aver «solo ricordato, con commozione e con rispetto, un suo pensiero che può ben essere il pensiero di tutti coloro che stanno per essere sottoposti al giudizio di un giudice». Non proprio di tutti a dire il vero, visto che qualcuno è in grado di fare approvare leggi ad personam per evitare di essere incriminato, mentre altri si sono presentati a testa alta, da innocenti, di fronte ai magistrati.

LA REPLICA DI GAIA TORTORA – Di fronte alle parole di Berlusconi, la giornalista di La7, Gaia Tortora, figlia di Enzo,  ha scelto Twitter per rispondere al Cavaliere con una frase secca e piena di dignità: «Caro Presidente, mi ero rivolta a lei con rispetto. E non replicherò oltre». Dopo la manifestazione di Brescia di sabato, la giornalista aveva invitato Berlusconi a non paragonarsi ad Enzo Tortora, nel corso dell’edizione delle 20 da lei condotta: «Mio padre era un’altra storia. Un’altra persona. Lo dico con il massimo rispetto, ma è quel rispetto che da tanto tempo andiamo cercando».

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

@robbocap

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento