martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Commissione Giustizia Senato, Nitto Palma eletto presidente. Il Pd vota scheda bianca
Pubblicato il 08-05-2013


Nitto Palma-giustiziaLa commissione Giustizia del Senato ha il suo presidente: dopo il braccio di ferro di ieri, Francesco Nitto Palma ha ottenuto tredici voti, mentre otto sono state le schede bianche, una nulla e quattro erano a favore del candidato grillino, Mario Michele Giarrusso. I voti di Scelta civica sono confluiti sull’ex  Guardasigilli del governo Berlusconi, la cui elezione è stata accolta da un applauso proveniente dalle fila del Pdl. Dopo aver eletto Nitto Palma, i componenti della commissione Giustizia del Senato hanno designato anche i vice presidenti che sono Maurizio Buccarella del MoVimento5Stelle e Felice Casson del Pd.

ZELLER (GRUPPO MISTO): HO VOTATO A FAVORE DI NITTO PALMA – Karl Zeller, eletto nella provincia autonoma di Bolzano, e facente parte del gruppo misto al Senato “Autonomie e Psi” ha reso noto che: «A noi questo accordo non è piaciuto, ma penso che gli accordi vadano rispettati. Ho dunque votato a favore di Nitto Palma». Una scelta di responsabilità da parte di chi ha espresso l’intenzione di appoggiare il governo

OLIVERO (SC):  PD DEVE USCIRE DALLA CONFUSIONE – «È chiaro che possono esserci conseguenze sul governo se il Pd non esce dalla confusione: stare al governo e fare anche l’opposizione è paradossale» ha commentato Andrea Olivero, coordinatore politico di Scelta civica. «Brutta pagina, perché una forza politica ha fatto un accordo, che noi non abbiamo fatto perché eravamo stati esclusi, e poi non l’ha rispettato» ha proseguito Olivero, puntando il dito contro «la forza che esprime il presidente del Consiglio» per le modalità attraverso cui si è arrivati all’elezione di Nitto Palma in commissione Giustizia al Senato.

GASPARRI (PDL): NITTO PALMA PERSONA COMPETENTE – Comprensibile soddisfazione è stata espressa da Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato del Pdl. «Sarebbe stata incomprensibile la mancata elezione a presidente della commissione Giustizia al Senato di una persona adeguata e competente come Nitto Palma. Prendiamo atto che il Pd ha scelto la strada della scheda bianca piuttosto che un voto esplicito».

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento