martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il Governo senza alternative, per definizione non può fallire
Pubblicato il 01-05-2013


PRESIDENTE: “Ha chiesto di parlare per dichiarazione di voto il deputato Di Lello. Ne ha facoltà!”

MARCO DI LELLO: “Onorevoli colleghi, avevamo immaginato questa occasione come il varo dell’alternativa di Governo. Voteremo, invece, il Governo senza alternative. La delegazione socialista voterà la fiducia a lei a al suo Governo, pur non facendone parte, in omaggio a quel senso di responsabilità che prima al Presidente Napolitano e poi a lei avevamo garantito. Nel sottolineare il particolare apprezzamento sulle politiche da lei annunciate nel suo primo intervento, all’esito del dibattito le consegnerò le tre proposte di legge che i parlamentari socialisti hanno già depositato in materia di incentivi all’occupazione di giovani e donne, di estensione delle tutele in materia di ferie, malattie e congedi parentali ai lavoratori precari e quelle in materia di attuazione dell’articolo 49 della Costituzione. Balza agli occhi, onorevole Presidente del Consiglio, l’assenza di ogni riferimento ai diritti civili, alla tutela delle coppie di fatto, al testamento biologico, al divorzio breve, al riconoscimento dello ius soli.

La presenza, nel suo Governo, di Emma Bonino è senz’altro una garanzia, ma siano lei e l’intero Governo ad assumere un impegno in questa direzione, lasciando da parte guerre di religione e pregiudizi, riconoscendo i diritti a chi non ne ha, diritti già riconosciuti in gran parte in quell’Europa che lei ha individuato come stella polare del percorso del suo Governo, un percorso che mi auguro ella vorrà condividere innanzitutto con i socialisti europei, per cambiare l’Europa dei numeri in Europa delle persone. Mi sia, infine, consentito in quest’Aula formulare i migliori auguri a quei Ministri espressione della nuova generazione. La loro riuscita potrà convincere l’opinione pubblica che pure in Italia si può essere bravi e capaci anche prima dei sessant’anni. Il Governo senza alternative, per definizione non può fallire. Serve anche per ridare speranza ad un’Italia che ha perso la fiducia, quella fiducia che i deputati e la deputata socialista, non le faranno mancare in quest’Aula per il bene dell’Italia”.

Marco Di Lello

Coordinatore Nazionale PSI

More Posts - Website

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. I SOCIALISTI HANNO FATTO BENE A DARE LA FIDUCIA A QUESTO GOVERNO PERO’ ORA BISOGNA FARE PRESENTE CON FORZA LA NECESSITA’ DELLA PARI DIGNITA’ QUINDI ANCHE NOI DOBBIAMO AVERE UNA RAPPRESENTANZA PIU’ MARCATA NEL GOVERNO.

Lascia un commento