lunedì, 11 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Muore Giulio Andreotti, con lui i segreti e le verità del nostro Paese
Pubblicato il 06-05-2013


“Nel bene e nel male, comunque la si voglia valutare, la figura di Andreotti ha fatto la storia del nostro Paese, e con la sua morte si perdono per sempre tante verità”. “Feci ad Andreotti una lunga intervista in cui gli chiesi non solo della strage del Dc9, ma di tanti altri fatti legati alla politica italiana e all’epoca stragista. Proprio come lo si dipingeva nell’immaginario collettivo, non fu facile riuscire ad interpretare le sue risposte e mezze frasi, ma sta di fatto che il senatore di quegli accadimenti ne sapeva forse più di ogni altro. Oggi i suoi segreti sono persi per sempre”.

Giampiero Marrazzo

@giamarrazzo

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookDiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Non è una cosa accettabile per un paese civile che poche persone incollate al potere da un sistema istituzionale distorto finto democratico che ne impedisce il ricambio diventino dei veri e propri forzieri di verità segrete più o meno inconfessabili e che come tali esercitano un incondizionato potere morale di natura ricattatoria e di cui il sistema politico nazionale non si può più liberare vita natural durante.

  2. Credo che la sua figura sia caratterizzata più da ombre che da luci. Io sono nato solo nel 1980 ma credo che Andreotti il fondo l’abbia toccato nella gestione del caso Moro. Si dice sempre che sarà la Storia a giudicare questi personaggi ma allora mi spiegate come mai la Storia che ci insegnano a scuola si ferma al 1948??Forse abbiamo paura di fare i conti con la Storia recente?? Non è forse giunta l’ora di rimodulare la gestione del Segreto di Stato e del Copasir?? Credo ci siano i parenti di tante vittime delle stragi che stanno ancora aspettando da decenni la verità sui loro cari: un Paese non sarà mai maturo e mai pronto ad una nuova fase senza prima aver fatto i conti col proprio passato, seppur tanto scomodo!!

Lascia un commento