martedì, 12 dicembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Rock in Roma, edizione super: 3 palchi e 18 concerti live. Springsteen, Smashing Pumpkins e Max Gazzè
Pubblicato il 09-05-2013


Bruce-Springsteen-RockManca un’arena invernale, ma quella estiva esiste dal 2002, e da numerose estati riscuote un successo sempre più consistente. Quest’anno la kermesse musicale “Rock in Roma”, ospitata all’Ippodromo delle Capannelle, prevede 18 concerti live, vantando nomi importanti internazionali e italiani, tra cui Max Gazzè e Daniele Silvestri. Sul fronte internazionale il palcoscenico ospiterà artisti del calibro di Bruce Springsteen, Neil Young&Crazy Horse, Mark Knopfler, Deep Purple e Sigur Ros, passando per i Green Day, i Killers e gli Smashing Pumpkins. L’edizione di quest’anno che sembra essere da record con 3 palchi, 18 live e biglietti venduti in tutto il mondo – inaugura il prossimo il 29 maggio con una “special preview” del festival, affidata ai My Bloody Valentine, all'”Orion Live Club” di Ciampino.

I CONCERTI ROCK DI LUGLIO – Iggy & The Stooges saliranno sul palco il prossimo 4 luglio, mentre i Rammstein, uno dei grandi nomi del “new metal” si esibiranno il  9. La performance di Bruce Springsteen & the E Street Band 2013 avrà luogo l’11 sul palco della manifestazione e il 13 sarà la volta del chitarrista britannico, Mark Knopfler. Data unica in Italia per gli Smashing Pumpkins e Mark Lanegan Band, sul palco domenica 14. Il 22 luglio la kermesse ospiterà i Deep Purple, la band che ha fatto la storia del rock, mentre il 26 luglio sarà il turno di Neil Young and Crazy Horse – Alchemy Tour. Il 28 luglio sul palco del Rock in Roma salirà la band islandese Sigur Ro, mentre il 29 sarà il momento dei Blur, la rock celebre band londinese.

LA LOCATION DI QUEST’ANNO – La location di questa edizione prevede tre arene modulate a seconda dei concerti: red stage, black stage e il white stage. Quest’ultimo è stato realizzato ad hoc per lo spettacolo di Bruce Springsteen. Tra le novità vi saranno “Postepay Rock” (PosteItaliane è main patner del Festival, ndr) in Roma Factory, officina creativa che intende aprire le porte alle rock band emergenti, e il “Record Bands”, una competition per valorizzare le realtà emergenti del rock e produrre la “brand new rock band” di successo.

LA PROPOSTA DEI DIRETTORI ARTISTICI DEL FESTIVAL – «Siamo soggetti privati e quello che abbiamo fatto è stato molto difficile, direi unico» hanno spiegato i direttori artistici della kermesse musicale, Sergio Giuliani e Max Bucci, lanciando una proposta. «Siamo disposti a trovare capitali in Italia e all’estero per realizzare un’arena di concerti invernale. Se il futuro sindaco individuerà l’area, ci faremo carico di trovare gli investitori» hanno promesso Giuliani e Bucci durante la conferenza stampa di ieri.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento