domenica, 22 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Istat, a maggio nuovo record della disoccupazione: mai così alta dal 1977
Pubblicato il 01-07-2013


Disoccupazione recordProprio mentre il governo licenzia il “decreto lavoro” per garantire l’occupazione a 200mila giovani, l’esercito dei disoccupati torna ad aumentare, giungendo a toccare l’allarmante cifra di 3 milioni e 140mila. Nel mese di maggio il tasso di disoccupazione si è infatti attestato al 12.2%, 0.2. punti percentuali in aumento rispetto ad aprile e 1.8 punti in più rispetto allo scorso anno. Si tratta del massimo storico mai censito dal primo trimestre del 1977, inizio delle serie storiche trimestrali. A rendere noti i dati, destagionalizzati e provvisori, è l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) che in una recente indagine ha rilevato che il numero di disoccupati è aumentato di 56 mila unità rispetto ad aprile, e di 480 mila unità su base annua. L’incremento interessa sia la componente maschile sia quella femminile. Sul fronte dell’occupazione, nel mese di maggio gli occupati sono stati 22 milioni 576 mila, una contrazione dello 0,1% rispetto ad aprile (- 27 mila) e dell’1,7% (- 387 mila) su base annua.

L’OCCUPAZIONE IN ITALIA – Il tasso di occupazione, pari al 56,0%, diminuisce di 0,1 punti percentuali nel confronto congiunturale e di 1,0 punti rispetto a dodici mesi prima. Il numero delle persone inattive tra i 15 e i 64 anni si è ridotto dello 0.2 rispetto al mese precedente (-35mila unità) e dello 0.9% rispetto allo scorso anno(-127 mila). Il tasso di inattività si attesta invece al 36,1%, in contrazione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,3 punti su base annua.

I DATI NELL’UNIONE EUROPEA – Sul fronte dell’eurozona  il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 12,1% a maggio, in rialzo rispetto al 12% di aprile, mentre è rimasto stabile al 10,9% nell’Ue a 27. A rilevarlo è l’Istituto europeo di statistica (Eurostat), secondo cui nel mese di maggio del 2012 il tasso di disoccupazione era rispettivamente dell’11,3% e del 10,4%. Eurostat ha poi stimato che sono 26,4 milioni gli uomini e le donne che nell’Unione europea sono senza lavoro, di cui 19,2 nella zona dell’euro. Inoltre, rispetto al mese di aprile 2013, il numero di persone disoccupate è aumentato di 16 mila unità nei 27, e di 67 mila nella zona euro.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi Donald Trump elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento