martedì, 17 luglio 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Mozione del Psi, la via europea per salvare la sinistra italiana
Pubblicato il 18-07-2013


Sinistra-via europeaLa data per le elezioni europee è fissata per il prossimo maggio. Sarà la prima volta che la Commissione avrà un presidente eletto direttamente dall’organo che più rappresenta la sovranità dei cittadini del Vecchio Continente: il Parlamento. Un passaggio di cruciale importanza soprattutto in un momento in cui, mentre montano pericolosamente i movimenti populisti, le forze socialiste chiedono un ampliamento dei poteri politici dell’Europa che permetta di ritornare sulla strada maestra indicata dai padri fondatori e uscire così dalla morsa della crisi. Un’occasione alla quale il Partito socialista italiano guarda con estrema attenzione. Alla presenza del segretario Riccardo Nencini, del capogruppo alla camera Di Lello e del responsabile Politiche europee e Rapporti organizzazioni internazionali, Luca Cefisi, presso la sala stampa della Camera dei Deputati, i socialisti italiani hanno, infatti, presentato la mozione con la quale il Psi chiede al governo italiano di recepire la raccomandazione della Commissione che invita i partiti e i parlamenti dei singoli Stati a indicare il candidato e la casa europea di appartenenza in vista dell’appuntamento elettorale.  

NENCINI, PSI HA SCELTO: SCHULZ E PSE – “La via l’abbiamo indicata: PSE e Martin Schulz alla presidenza della Commissione”, ha detto Nencini ricordando che la mozione che invita a recepire le raccomandazioni dell’Europa ha una valenza non solo profondamente politica, ma anche legislativa: l’obiettivo è quello di arrivare ad indicare sulle schede elettorali, che saranno presentate ai cittadini d’Europa, il partito europeo di riferimento dei partiti nazionali. Un passo vitale sulla strada della costruzione dell’identità e dell’azione politica a livello europeo e italiano. Lo stesso Nencini ha sottolineato che “la scelta di un candidato e di un’appartenenza è qualcosa che avrà un impatto su tutte le forze del panorama politico italiano delineando più chiaramente le posizioni: viene da chiedersi dove siederanno i grillini che annoverano al loro interno destra e sinistra, dove Scelta Civica”.

LA VIA EUROPEA PER SALVARE LA SINISTRA ITALIANA – Ma anche un’importanza del punto di vista degli assetti politici visto che, come ricorda Nencini, tra le tante anomalie italiane vi è quella di una composizione della coalizione di centrosinistra che vede, a livello nazionale, il naufragio del progetto Italia Bene comune, a livello locale una riedizione dello stesso progetto e, a livello europeo un’ambiguità rispetto alle appartenenze che rende debole il Paese. La presa di posizione che auspicano i socialisti, dunque, diventa l’occasione per risanare contraddizioni antiche dell’Italia, tra le quali anche la mai chiara adesione del Pd al PSE di cui solo il Psi è referente a livello italiano. Rispondendo ad una domanda dell’Avanti! Nencini ha auspicato che “la scelta di Letta di sedere a Lipsia in occasione dei 150 anni dell’SPD” possa concretizzarsi in un comportamento coerente rispetto all’appartenenza europea del Pd. Il leader socialista ha ribadito che “il Psi ha a cuore le sorti e il destino della sinistra italiana e per questo propone di costruire un progetto che si richiami all’Europa e che renda la sinistra italiana competitiva” e in grado di far giocare all’Italia un ruolo centrale in quell’Europa alla quale “abbiamo delegato pezzi importanti della sovranità rispetto a settori cruciali come fisco, economia e finanze.”

DI LELLO, IMPORTANTI LE ADESIONI ALLA MOZIONE DEL PSI – Il capogruppo dei deputati socialisti ha preso la parola ricordando quanto la crisi economica abbia giocato un ruolo fondamentale nel ribadire l’importanza e il peso che l’Europa ha nella vita quotidiana dei cittadini. In quest’ottica la mozione del Psi, afferma Di Lello, “mira a rafforzare il ruolo dell’Italia nella casa comune europea: un rafforzamento che passa attraverso un’operazione di chiarezza da parte delle forze politiche nazionali e, rispetto al quale, il Psi si impegna affinché, anche in Italia, si scelga chiaramente la casa del Socialismo Europeo”. Di Lello ha ricordato, infine, che la mozione ha registrato adesioni importanti come quella dei senatori Mineo e Sposetti oltre che di 14 deputati di Sel. Significative le adesioni anche da parte del Pd.

Roberto Capocelli
Roberto Capocelli

Roberto Capocelli

@robbocap

More Posts

Follow Me:
DiggStumbleUpon

Angela Merkel bce Berlusconi bersani CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Sergio Mattarella Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento