martedì, 19 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Astrosummer 2013: torna l’estate astronomica del Planetario e al Museo Astronomico di Roma
Pubblicato il 09-08-2013


FESTIVAL-AstrosummerAnche quest’anno l’estate romana è all’insegna dell’astronomia: lo scorso 29 giugno ha aperto i battenti Astrosummer la kermesse estiva che si svolge al Planetario e al Museo Astronomico, situati in zona Eur a Roma, e che offre un vasto programma per osservare l’astronomia, ascoltare i suoni dello spazio, fare esperimenti di astrofisica o semplicemente ammirare il cosmo e le stelle. La rassegna, giunta alla sua sesta edizione, sarà fruibile per i cittadini romani e per i turisti sino al 1° settembre con un programma denso di iniziative: http://www.planetarioroma.it/mostre_ed_eventi/eventi/astrosummer_2013_al_planetario.

GLI ASTROCONCERTI DI OGGI – Alle ore 17 di oggi è previsto un Astroconcert “Classico” a cura di Gianluca Masi che, sulle note di Strauss e Smetana condurrà lo spettatore in un’escursione panoramica sulle meraviglie del cielo. Alle 18 è in programma “Notturno stellare” G. Catanzaro, G.Gandolfi, S.Giovanard, G.Masi e V. che prevede un’esplorazione del paesaggio siderale tra stelle, costellazioni, pianeti e galassie. Per spingere lo sguardo oltre il cielo, nei meandri dello spazio e del tempo. Alle 21 e alle 22.30 Stefano Giovanardi presenterà “Quando cadono le stelle” che si spiega da dove vengono e dove vanno le stelle cadenti. Dalla coda delle comete all’impatto con la Terra, la gloria effimera delle meteore.

IL RICCO PROGRAMMA DI “ASTROSUMMER” – Gli spettacoli al Planetario e Museo Astronomico sono quotidiani e previsti alle 21 e 22.30, mentre il sabato e la domenica sono previsti due spettacoli aggiuntivi alle 17 e 18. Ogni sera gli astronomi offriranno i migliori spettacoli della vasta produzione del Planetario, che quest’estate si è arricchita di una nuova proposta: “Altri Mondi, la vita nello spazio nell’era dell’astrobiologia”. Si tratta di un nuovo spettacolo originale, scritto e prodotto dallo staff scientifico del Planetario al fine di raccontare l’emozionante epopea che dalla scoperta dei primi pianeti extrasolari sta portando a descrivere i loro ambienti e le loro atmosfere.

 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento