domenica, 20 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Femminicidio, altri due casi di donne uccise per mano del loro partner
Pubblicato il 13-08-2013


EVIDENZAFemminicidio

Due coltellate al cuore a una 31enne di Pergola e colpi di fucile a una 48enne ad Avola. Si concludono così due esistenze di donne, colpite a morte rispettivamente dall’ex compagno e dal marito. Donne nel pieno della libertà di scegliere, libertà che invece di appartenere loro, viene usurpata dal partner attuale o passato. Che spesso si spinge oltre il limite: quello di punirle, privandole della vita. Nel frattempo, il decreto legge contro il femminicidio – varato durante l’ultimo Consiglio dei ministri – dovrebbe approdare alla Camera il 20 o 21 agosto.

L’OMICIDIO DI VERONA – L’ennesimo e drammatico episodio di omicidio di donna in quanto tale, si è consumato a Verona ove è stato ritrovato il corpo di Lucia Bellucci all’interno dell’automobile del suo ex fidanzato, Vittorio Ciccolini, un avvocato penalista di Verona con cui era stata a cena prima della scomparsa. Secondo le prime notizie, la donna avrebbe sporto denuncia per stalking contro l’uomo in seguito alla fine della loro relazione. Stamane Ciccolini ha confessato di aver ucciso la ragazza e per lui le imputazioni sono di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. L’uomo, infatti, dopo aver accoltellato la donna, ne avrebbe nascosto il cadavere per almeno tre giorni nell’auto parcheggiata nel garage della madre. 

L’OMICIDIO-SUICIDIO A SIRACUSA – Mentre emergeva la tragedia della giovane ragazza, ad Avola, in provincia di Siracusa, un uomo ha aperto il fuoco contro la moglie, per poi rivolgere l’arma contro se stesso. Il dramma si è consumato ieri sera, in seguito a una lite tra i due coniugi che, da quanto appreso, stavano valutando da tempo di separarsi. Ad assistere alla drammatica scena, il figlio della coppia di soli 4 anni, che sembra aver dato l’allarme gridando “Papà ha ucciso la mamma”.

LA DONNA SFIGURATA DALL’ACIDO – Tra questi due episodi di femminicidio, si inserisce anche un altro caso di violenza contro una donna: ieri mattina a Genova, un uomo ha gettato dell’acido sul viso di una donna 46enne italiana, che stava uscendo dall’ospedale Galliera dopo aver terminato il turno delle pulizie. Secondo i carabinieri la pista da seguire è quella passionale e, mentre provano a ricostruire l’accaduto e il movente, la donna rischia di perdere l’occhio a causa di una grave lesione alla cornea.

Silvia Sequi 

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. non si può uccidere una donna perche si viene lasciati allora io cosa dovrei fare non solo sono stato lasciato ma non riesco a vedere mio figlio da 8 mesi signori le donne non si uccidono dobbiamo continuare ad amarle anche se non stiamo più insieme noi non abbiamo nessun diritto di togliere la vita alle persone ricordiamoci sempre che la forza di un uomo sta proprio nel non reagire a nessuna provocazione poi se decidono di lasciare avranno i loro buoni motivi ma ricordate non si a mai un buon motivo per uccidere

Lascia un commento