venerdì, 24 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

La terra trema in Sicilia, Campania e Abruzzo: notte di paura per migliaia di italiani
Pubblicato il 16-08-2013


Terremoto SiciliaAncora una notte di paura in tre differenti zone dell’Italia per delle scosse di terremoto che, fortunatamente, non hanno prodotto vittime o danni ingenti. Nel giro di poche ore la terra ha tremato nel Messinese, tra il Salernitano e il Potentino e tra la Ciociaria e l’Abruzzo.

MESSINA IN STRADA – Un grande spavento ha costretto centinaia di persone a scendere in strada per due forti scosse, di magnitudo 4.1 e 4.2, nella provincia di Messina. I due episodi di sono verificati verso l’una di notte, a poca distanza di tempo l’una dall’altra. L’epicentro è stato registrato dai sismologi nei pressi dei comuni di Brolo, Ficarra, Gioiosa Marea, Librizzi, Montagnareale, Patti, Piraino, Raccuja, Sant’Angelo di Brolo e Sinagra. Luoghi molto frequentati d’estate in quanto meta di vacanze e villeggiatura. I vigili del fuoco hanno dovuto compiere diversi interventi, ma il più serio è stato svolto in un’abitazione di Sant’Agata di Militello, che ha subito lesioni, per prestare soccorso alla donna che vi abita, portatrice di handicap.

SCOSSA TRA CAMPANIA E BASILICATA – Un altro fenomeno si è verificato invece nel distretto sismico irpino in provincia di Potenza, al confine con il Salernitano. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia informa che il sisma è stato di magnitudo 2.6 con ipocentro a 10,6 chilometri di profondità ed epicentro tra Caggiano, Ricigliano, Romanagnano e Salvitelle in Campania e Baragiano, Balvano, Sant’Angelo le Fratte, Savoia di Lucania e Vietri di Potenza in Basilicata. Nessun danno a persone o cose.

PAURA A L’AQUILA – Infine, un terremoto di magnitudo 2 si è verificato tra la Ciociaria e l’Abruzzo. Il sisma, localizzato dalla rete nazionale dell’Ingv nel distretto sismico Monti della Meta-Le Mainarde, è stato registrato ad una profondità di 16,1 chilometri interessando, come zona dell’epicentro, i comuni di San Donato Valcomino e Settefrati in Ciociaria, Barra, Civitella Alfedena, Opi e Villetta Barrea in provincia dell’Aquila. Anche in questo caso, per fortuna, non sono stati rilevati danni a residenti o edifici.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento