giovedì, 23 novembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Il potere dei desideri nell’ultimo romanzo di Ruta Sepetys “Una stanza piena di sogni”
Pubblicato il 07-08-2013


UnastanzapienadisogniDopo il bestseller “Avevano spento anche la luna”, torna Ruta Sepetys con “Una stanza piena di sogni”, suo secondo e intenso romanzo sul potere dei desideri. Il libro racconta una storia unica fatta di scelte difficili e svolte coraggiose, di fughe e speranze, di bisogno di amore e voglia di sognare. Il romanzo, a carattere drammatico, è ambientato a New Orleans, che l’autrice dipinge come città corrotta e struggente al contempo, e vede come protagonista la diciassettenne Josie, ancora ignara di cosa sia un abbraccio o una carezza.

LA TRAMA DEL LIBRO – La madre della giovane protagonista per sopravvivere si prostituisce, e non ha mai preso in considerazione la figlia come tale. Josie da sempre custodisce un segreto, un luogo speciale tutto suo: la libreria del quartiere, luogo di rifugio nei momenti liberi della giornata. Luogo ove poter lasciare librare la sua fantasia nell’immaginare un futuro migliore, immergendosi nelle letture dei romanzi di Charles Dickens, Jane Austen e Francis Scott Fitzgerald. Un giorno l’incontro con un uomo, per nulla comune, condurrà la giovane protagonista a un bivio dove sarà costretta a fare una scelta. La scelta della sua vita.

L’AUTRICE – Ruta Sepetys, classe 1967 nata e cresciuta a Detroit, è un autrice statunitense, di origine lituana. Il suo romanzo d’esordio, “Avevano spento anche la luna” – divenuto bestseller e tradotto in 40 lingue – racconta il regno di terrore seminato dal dittatore sovietico Stalin nei paesi baltici ed è ispirato alla storia della famiglia della stessa Sepetys. Uno spaccato di storia e una fotografia che il tempo non ha potuto sbiadire.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Silvio Berlusconi Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento