venerdì, 20 ottobre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

“Non volare via” di Sara Rattaro: la fragilità dell’amore e la forza del perdono
Pubblicato il 20-08-2013


Non volare via“Per essere straordinari non è necessario nascere perfetti. Matteo ama la pioggia, adora avvertire quel tocco leggero sulla pelle. È l’unico momento in cui è uguale a tutti gli altri, in cui smette di sentirsi diverso. Perché Matteo è nato sordo. Oggi è giorno di esercizi. La logopedista gli mostra un disegno con tre uccellini. Uno vola via. Quanti ne restano? La domanda è continua, insistita. Ma Matteo non risponde, la voce non esce, e nei suoi occhi profondi c’è un mondo fatto soltanto di silenzio. All’improvviso la voce, gutturale, dice: «Pecché vola via?»” . Così l’autrice introduce una storia che è una lode alla diversità e alla ricchezza che questa porta con sé, ma anche una storia che racconta di un viscerale, profondo e straordinario rapporto tra genitori e figli. Un storia di una famiglia, di errori e della forza di perdonarli, di un amore smisurato.

VOCI NARRANTI – Il racconto si snoda attraverso l’alternanza delle voci narranti dei quattro personaggi principali, protagonisti della storia che si raccontano illuminando le pieghe delle loro anime. È una storia che racconta anche della fragilità genitoriale e di un amore travolgente che esalta debolezze, i sentimenti veri, i ricordi. Ma anche i conflitti irrisolti che minacciano la stabilità  di una famiglia provata, resa più fragile dalla diversità di Matteo, il bambino nato sordo, ma che ha reso complici madre e figlia nel tentativo di proteggerlo, di guidarlo.

L’AUTRICE – Sara Rattaro nasce e cresce a Genova, dove si laurea con lode in Biologia e Scienze della Comunicazione. Nel 2010 esce per un piccolo editore il suo primo romanzo “Sulla sedia sbagliata”. Nel 2011 scrive il suo secondo romanzo “Un uso qualunque di te”, che ben presto scala le classifiche e diventa un fenomeno del passaparola. “Non volare via” è il suo primo romanzo pubblicato con Garzanti. La scrittura di Sara e la sua voce unica hanno già conquistato i più importanti editori di tutta Europa, che hanno deciso di scommettere su di lei.

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento