lunedì, 21 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Teatro, al Gianicolo in scena “L’uomo, la Bestia e la Virtù” di Pirandello
Pubblicato il 30-08-2013


Anfiteatro del tassoAnche l’edizione estiva 2013 dell’“Anfiteatro della Quercia del Tasso” ha proposto un’ampia rassegna di spettacoli all’aperto nel suggestivo scenario del Gianicolo: capolavori del teatro dal comico al grottesco con l’intento di aiutare a comprendere la sostanziale ambiguità della natura umana in cui farsa, tragedia e grottesco, talvolta, coincidono. La rassegna teatrale, giunta alla 47esima edizione è una kermesse che rientra nell'”Estate Romana”, celebre manifestazione culturale organizzata dal comune di Roma in diversi luoghi monumentali della capitale a partire dal 1977 (http://www.anfiteatroquerciadeltasso.com/home.php?sez=bill).

LA RASSEGNA DELL’“L’ANFITEATRO QUERCIA DEL TASSO” – Tre le commedie proposte quest’anno vi sono state “La locandiera”, capolavoro di Carlo Goldoni, “Le stanze dell’umorismo”, elaborazione teatrale degli atti unici più divertenti di Luigi Pirandello e, dal 16 luglio fino al 1º settembre, è in scena “L’uomo, la Bestia e la Virtù” sempre dell’autore di Agrigento. Il fil rouge che unisce la rassegna è l’uso dell’intelligenza dell’umorismo, che si scopre più forte della forza e della violenza.

“L’UOMO, LA BESTIA E LA VIRTÙ” – La regia della pièce teatrale del testo di Pirandello è di Sergio Ammirata, che ne è anche interprete insieme a Patrizia Parisi. Anche in questo audace testo troviamo tutta la tematica grottesca dell’autore e la furbizia o intelligenza speculativa che riuscirà a ribaltare una situazione di svantaggio in una vittoria. La commedia, come dice lo stesso autore è un apologo e i personaggi sono lo “spirito” di animali. Inoltre, con questo testo Pirandello sembra voler porre il proprio teatro su di un duplice piano: quello della commedia più indiavolata ed oppressiva, e quello “dell’apologo” morale, della favola tendente a rappresentare simbolicamente tipi e momenti eterni dell’agire umano.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento