venerdì, 22 giugno 2018
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Bettini e il neorealismo
Pubblicato il 15-09-2013


Goffredo Bettini ha richiamato, tra le principali ragioni della sua adesione al comunismo, il filone dei film del neorealismo italiano. Che De Sica e Rossellini abbiano avuto una grande funzione nel sensibilizzare gli italiani ai gravi problemi sociali del Paese, questo era già evidente prima che ce lo spiegasse l’ottimo Goffredo. Che avessero avuto un qualche effetto nella conversione al comunismo degli italiani era meno chiaro. E poi, se Bettini amava così tanto quei film, perché anziché diventare comunista non è diventato regista?

Angela Merkel bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Inps ISTAT italia lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Matteo Salvini Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia senato Silvio Berlusconi siria UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento