giovedì, 21 settembre 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Avanti! non è né Travaglio, né Santanchè, né Lavitola, né Santoro
Pubblicato il 26-09-2013


Caro Mauro,
La tua “verve” giornalistica accompagnata da cultura generale e politica fa
divertire. Ma sei il Direttore dell’Avanti! e continuatore di una storia
moderna fondamentale per l’Italia e vorrei che tu rileggessi i “fondi ” di
Nenni per evitare che la tua vena poetico-letteraria non sfociasse, come sta
succedendo, nello scherno. Il pezzo su Epifani non va bene, quello su Telecom lo poteva firmare un leghista antieuropeo. I tuoi fondi debbono parlare alla mente e al cuore di chi ti legge.

Avanti! non è né Travaglio, né Santanchè, né Lavitola, né Santoro: il
giornale dei socialisti è una cosa seria che dissente, propone, fa
discutere. Se vogliamo far ridere ingaggiamo  – gratuitamente –  un/una giovane
vignettista .
Con affetto.

Paolo Cristoni

Caro Paolo, mi dispiace che tu non apprezzi un modo di fare giornalismo che va al di fuori del noioso politicismo e che vedo invece apprezzato tra i nostri. Registro che il giornale riscuote consensi anche fuori, perche non è più il Corrierino della sera, ma uno strumento di lotta politica. Prendi la battaglia sul garantismo. Quella sulla Rai, che ha offerto una linea al partito. Prendi la storia delle privatizzazioni. Credo di dover continuare così, e mi scuso per l’ironia che non reputo un vizio in un mondo così tetro.Un abbraccio (serissimo)

Mauro D. B.

Caro Mauro,
hai colto nel segno. Non era una critica anche perché continuerò a leggerlo e a portare a compimento il mio impegno per farlo crescere.Mi pongo una domanda: quali sono i nostri che apprezzano, quelli che poi non votano? Ciò detto tu sei capace di fare meglio e di avvicinarti a Nenni e star lontano dai “travaglismi”. La tua battaglia per la Rai e per il garantismo ha avuto tutta la mia solidarietà e sarà così nel futuro. Le mie contestazioni sui due articoli che ti ho detto rimangono perché la nostra storia deve essere difesa anche da chi non la pensa più come noi. Restituisco l’abbraccio serissimo e caldissimo.

Paolo Cristoni

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISIS ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento