venerdì, 18 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Craxi fece uccidere Dalla Chiesa e io Gandhi
Pubblicato il 08-11-2013


Questi pentiti di mafia sono davvero indecenti. Ma a volte risultano anche talmente fantasiosi da diventare grotteschi. Come quello che vuole raccontarla grossa e ti scappa anche da ridere. Craxi e Andreotti avrebbero deciso la morte di Dalla Chiesa e Martelli sarebbe stato nominato ministro della Giustizia dalla mafia. Che Craxi fosse amico del generale e che la figlia fosse nel nostro Comitato centrale forse il pentito non lo sapeva, come non sapeva che Martelli sia stato talmente riconoscente della nomina da fare le leggi più dure contro la Mafia. Spararle grosse va bene. E mi voglio mettere in linea con le sconvolgenti confessioni. Non ve l’ho mai detto. Ma io ho fatto uccidere Gandhi. Mi dava fastidio vedere un uomo nudo…

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Commenti all'articolo
  1. Però, caro Mauro, le “rivelazioni” di questi mascalzoni, comunque riprese dalla stampa, non fanno altro che aggiungere fango ad una cronachistica che, con il tanto di “ameno” che riguarda altre formazioni politiche, non ci perdona nulla. Anzi si diletta nel sadico gioco di ricercare analogie tra quanto di più negativo esprime la cosiddetta seconda repubblica e le vicende socialiste degli anni ottanta ed i primi anni novanta. E’ vero che le illazioni sono del tutto risibili e campate in aria, ma non pensi che una querela, da parte dei soggetti interessati, potrebbe essere letta come espressione di sdegno?

  2. Si occorre reagire e querelare, non solo Bobo e Claudio ma anche il partito deve ribellarsi, occorre una forte azione politica non è possibile che questa GIUSTIZIA non si renda conto di che personaggi si è valsa per fare il suo lavoro , se con questi COLLABORATORI, pensiamo di vincere la criminalita organizzata , siamo fottuti.
    Per la cronaca io ho ucciso , conogli , polli , anatre , oche e un maiale una volta all’anno fino al 1972, E N0N SONO PENTITO.
    Fraterni Saluti
    Compagno Maurizio Molinari

Lascia un commento