domenica, 20 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Di Gioia, per aiutare la Sardegna
stop a cartelle Equitalia e contributi previdenziali
Pubblicato il 21-11-2013


Sardegna-stop-Equitalia«La tragedia che ha colpito la Sardegna ci racconta qualcosa che va molto al di là di un semplice problema di dissesto ambientale. Una regione, oggi profondamente colpita dal lutto al quale ci uniamo, che è stata per anni depredata da avventurieri e speculatori. Cementificazione selvaggia e massiccio abusivismo edilizio la cui azione non si è limitata alla sistematica distruzione della meravigliosa costa e dello splendido paesaggio naturale, ma si è spinta fino a interventi industriali avviati e poi abbandonati come il Sulcis».

Ad affermarlo è Lello Di Gioia, deputato del Partito Socialista Italiano che, a margine della conferenza stampa sugli emendamenti presentati dai socialisti alla manovra di stabilità, ha annunciato una serie di misure da lui stesso proposte per intervenire urgentemente in aiuto della popolazione sarda duramente colpita dal maltempo. Di Gioia ha spiegato che, data la scarsità di risorse nelle casse dello Stato, si è fatto promotore di un’iniziativa in Commissione Enti Previdenziali affinché, da subito, vengano messi in atto azioni concrete di supporto alle aziende e alle popolazioni colpite dall’uragano.

In particolare, il deputato socialista ha avviato una richiesta formale all’INAIL e INPS affinché si verifichi la fattibilità di una misura che preveda la sospensione del pagamento dei contributi per tutte le aziende che risultino colpite dall’eccezionale ondata di maltempo. Di Gioia riferisce di aver avuto un feedback positivo da parte dell’Ente previdenziale che si è detto aperto ad attuare disposizioni simili a quelle adottate per i terremoti de L’Aquila e dell’Emilia.

Non solo. La proposta di Di Gioia si spinge oltre fino ad annoverare la sospensione delle cartelle Equitalia: secondo il deputato del Psi sono state avviate trattative con Attilio Befera che contemplano, oltre alla possibilità di sospendere tutte le cartelle esattoriali, anche il blocco della azioni giudiziarie in corso nei confronti dei cittadini morosi.

Insomma, secondo Di Gioia, si tratta di «un atto dovuto verso una terra che è stata abbandonata a sé stessa». Il deputato socialista ha, in conclusione, anche annunciato che la sospensione rappresenterà «un vero e proprio respiro di sollievo per i danni ricevuti, per i bilanci delle aziende, delle famiglie e per l’economia regionale».

Redazione Avanti

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento