venerdì, 18 agosto 2017
Facebook Spazio Twitter Spazio RSS Spazio
Opinioni e commenti
 

Riparte la sezione di Strongoli
Pubblicato il 06-11-2013


Con l’approvazione, all’unanimità, del documento di adesione al Partito Socialista
Italiano (PSI), la Segreteria provinciale di Crotone, nella riunione tenutasi lunedì
4 novembre, ha proceduto alla nomina del Commissario Cittadino del PSI di
Strongoli, Avv. Luigi Cosenza, e di altri componenti il Coordinamento iniziale
che hanno aperto il tesseramento in vista del congresso cittadino, che come da
regolamento dovrà tenersi entro il 15 febbraio 2014. Oltre al commissario Luigi
Cosenza, questi i componenti del primo gruppo di lavoro della sezione PSI di
Strongoli: Antonio Mittica, Saverio Marasco, Luigi Lettieri, Raffaele Schipani,
Francesco Leotta, Emanuele Miglio, Edoardo Mittica, Roberto Rosati, Bruno
Muscò, Domenico Marasco
“Crediamo in un processo di ricostruzione che parta dall’elettorato, – ha
dichiarato il neo-commissario di Strongoli Luigi Cosenza – nel rispetto della
propria identità politica, nella speranza che da qui si possa infondere la politica
delle idee e della partecipazione”. Con il commissariamento si apre la fase iniziale
della rinascita del PSI a Strongoli, “ Il coordinamento è un organismo aperto – ha
proseguito Luigi Cosenza – al quale saranno chiamati a dare il proprio contributo
tutti gli strongolesi che vorranno condividere con noi questo percorso di rinascita
del PSI”.
La Federazione provinciale di Crotone a breve sarà chiamata, con un’apposita
assemblea degli iscritti, ad eleggere i delegati che andranno a rappresentare il
nostro territorio nell’assemblea regionale che eleggerà i delegati al congresso
nazionale.

bce Berlusconi bersani camera CGIL crisi elezioni Enrico Buemi europa Forza Italia Francia Germania governo Grecia Grillo Inps ISTAT italia italicum lavoro Lega legge elettorale M5S Marco Di Lello Matteo Renzi Nencini Onu Oreste Pastorelli Paolo Gentiloni pd pensioni Pia Locatelli pil psi Renzi Riccardo Nencini roma Russia Sel senato Spagna UE UIL Unione europea USA



Lascia un commento